08/03/2021

COMUNE DI ROVIGO

"Sindaco, ora servono i fatti. Famiglie, artigiani e commercianti aspettano aiuti concreti"

Michele Aretusini, consigliere comunale della Lega, attacca l'amministrazione Gaffeo

"Sindaco, ora servono i fatti. Famiglie, artigiani e commercianti aspettano aiuti concreti"

ROVIGO - "Sono passate già due settimane dall'approvazione del bilancio in consiglio comunale. Eppure, nonostante la priorità in questo drammatico momento sia in assoluto dare una risposta concreta a tutti i cittadini, i commercianti, le Partite Iva e le attività che non riescono più ad arrivare a fine mese, l'amministrazione Gaffeo cos'ha fatto? Niente", è duro il commento del capogruppo della Lega in consiglio comunale, Michele Aretusini sull'operato dell'amministrazione in questo momento storico di assoluta emergenza.

"E' vero che ormai ci hanno abituati al nulla più assoluto, ma ci eravamo illusi che l'emergenza in corso avrebbe cambiato le cose. E si sono dimostrate, invece, false speranze - continua Aretusini - Commercianti, artigiani e Partite Iva sono scesi in piazza ormai una settimana fa e il sindaco aveva promesso loro che sarebbe intervenuto in aiuto. Sindaco, non bastano le parole. Ormai i cittadini ne hanno sentite troppe. Servono i fatti. Dopo due settimane dal bilancio, non è stata convocata ancora alcuna commissione, nessuna riunione dei capigruppo. I consiglieri non sono stati convocati, come promesso, per discute delle misure urgenti da prendere per questa emergenza economica. Gli incontri dovevano essere serrati e invece il nulla. La fretta nel bocciare tutte le nostre proposte l'avete dimostrata, così come la fretta di votare un bilancio che nulla aveva a che fare con questo periodo emergenziale. Ma poi quando è il momento di venire ai fatti non si vede più nessuno".

"Stiamo raschiando il fondo dei soldi concessi dal Governo e quelli donati dai privati per garantire i buoni spesa, ma occorre mettere altri fondi subito a disposizione per le famiglie prelevandoli dai 400mila mila euro votati con il bilancio previsionale. Anche Asm set potrebbe fare qualcosa in più, è trascorso un mese infatti dalla donazione ma l’emergenza economica non è finita. Purtroppo è appena cominciata - aggiunge Aretusini - Il mio plauso va a tutti i volontari e alle associazioni che stanno aiutando le troppe famiglie in difficoltà, il loro apporto è e sarà fondamentale. Partite IVA, commercianti e piccoli imprenditori aspettano ancora la cassa integrazione o i 600 euro che per molti sono ancora un miraggio. Il Comune deve fare la sua parte come tutte le istruzioni ma non possiamo più attendere. Ripeto, sono passate già due settimane dal voto del provvedimento. E sono troppe".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette