24/10/2020

FIAB ROVIGO

"Approfittatene per godervi un giro in bici o una passeggiata, in sicurezza"

I consigli per il ponte da parte dell'associazione rodigina

"Approfittatene per godervi un giro in bici o una passeggiata, in sicurezza"

ROVIGO - "Si apre uno strano ponte. Possibilità di muoversi fino al 4 maggio in libertà per tutto il territorio comunale di residenza, individualmente o con congiunti, per attività motoria all'aria aperta, sempre nel rispetto delle distanze di sicurezza e con l'uso dei noti dpi. Quindi non possiamo uscire dal nostro Comune, salvo casi ben determinati che non elenchiamo. Che fare?". Comincia così l'invito rivolto ai polesani da Fiab, Federazione amici della bici.

"Cogliamo l'occasione - prosegue - per rendere questo ponte una lunga "domenica ecologica", lasciamo a casa l'auto (il tempo sarà bello e non farà troppo caldo, non ci sono scuse!) e godiamoci la nostra città (o il nostro paese). A Rovigo i parchi cittadini sono aperti. Vogliamo andare tutti al parco o vogliamo andare tutti in piazza? Con l'evidente rischio, in entrambi i casi, di creare assembramenti. Ci permettiamo di consigliarvi di no. Non andate nei parchi, non andate in piazza, lo faranno in tanti, forse troppi".

"Le giornate di questo ponte saranno terse, le nostre campagne brulicano di fiori e di verde. Godetevi una scampagnata a piedi o in bici verso una delle nostre numerose frazioni, fate due passi a piedi nel vostro quartiere o in un quartiere che non conoscete. Riscoprite la lentezza. Cogliete l'occasione, provate a immaginare come la vostra città potrà cambiare. Scoprite che gli spazi per garantire un distanziamento sociale non esistono. I marciapiedi sono minuscoli e gran parte dello spazio è occupato da auto in sosta o in movimento. Oppure provate a raggiungere una frazione in bicicletta, ognuna di queste dista in media quattro chilometri dal centro di Rovigo, una bazzecola. Scoprirete piccoli borghi, se riuscite ad arrivarci in sicurezza".

"Poi avrete voglia di mangiarvi un gelato (dopo averlo prenotato), peccato che la loro economia sia ormai devastata, non hanno più gelaterie. Ad ogni modo, quando uscirete, non strafate, siete stati a riposo due mesi, andateci piano con il movimento e non dimenticate che il sole picchia: copritevi la testa e portatevi dell'acqua (le fontanelle scarseggiano, quando funzionano). Infine se andate in bici controllate bene che sia funzionante e sperate di non bucare".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

8 nuovi casi in Polesine: un altro studente e due positivi in casa di riposo
CORONAVIRUS IN POLESINE

Nuovi casi di covid in casa di riposo