24/10/2020

COMUNE DI ROVIGO

"Troppo tempo perso in battibecchi"

L'attacco di Andrea Bimbatti all'amministrazione e al gruppo Pd

"Anche il Comune può fare la propria parte, sindaco, se ci siete battete un colpo"

ROVIGO - "Balza agli occhi, la polemica innescata dal PD nei confronti del Sindaco Gaffeo, il signor “faso tuto mi”, ma non stupisce affatto considerando il suo comportamento dal momento della proclamazione e fino ad oggi. Ha sempre utilizzato toni da “io sono io e voi..”, sin da quando ha nominato la Giunta municipale, passando per la gestione delle opere ereditate che ha allegramente inaugurato come proprie, sino alla gestione del tesoretto di oltre nove milioni lasciato non dal commissario, ma dalle precedenti amministrazioni", così interviene l'ex vicesindaco di Rovigo, Andrea Bimbatti, vice coordinatore di Forza Italia provinciale.

"Volevamo evitare le polemiche, come chiesto dai suoi difensori d’ufficio, la lista Gaffeo, che sgomita con il PD per l’egemonia di Palazzo Nodari, e le eviteremo, ma non possiamo tacere di fronte al fatto che il Sindaco in un momento difficile e delicato come questo si presti a battibecchi che in periodi ordinari sarebbero il sale del dibattitto politico. Ma questo momento è straordinario, non si può fare ciò che si fa normalmente, non si può dire ciò che si direbbe normalmente ed il primo cittadino dovrebbe essere il faro lungimirante, con la barra dritta, che porta al tavolo della città idee, proposte, programmazione, percorsi di uscita da una situazione speriamo mai più affrontabile. Ed è per questo che va messo nel cassetto anche il programma elettorale, almeno fino all’anno prossimo, già in questa fase di bilancio, oggi vanno attuate politiche lacrime e sangue per le casse comunali forse, ma che siano benefiche per le tasche dei cittadini, delle famiglie, delle imprese".

"Le soluzioni si trovano insieme in momenti come questi, magari come spesso accade partendo da punti di vista differenti; anche Forza Italia ha già avanzato proposte concrete che andrebbero attuate subito, e ne presenteremo a breve molte altre, ma la traccia deve essere il sostegno reale al tessuto economico cittadino per tutte quelle che sono le competenza comunali. Ad oggi caro sindaco, se escludiamo gli interventi governativi, regionali o del fondamentale apporto del mondo del volontariato rodigino, non risultano agli atti interventi concreti di questa amministrazione; l’opposizione aveva chiesto un tavolo di lavoro condiviso, per confrontarsi non per imporre, rifiutato anche quello; così come la sua maggioranza si sente esautorata. Faccia l’uomo solo al comando, ma la città legge, guarda, ascolta e non senza preoccupazione, vorrebbe concretezza".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

8 nuovi casi in Polesine: un altro studente e due positivi in casa di riposo
CORONAVIRUS IN POLESINE

Nuovi casi di covid in casa di riposo