22/10/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Varchi, limitazioni, tamponi a tutti: ecco come cambieranno gli ospedali

Lo ha annunciato il dg Compostella, parlando del futuro prossimo, con particolare riferimento a ospedali e case di riposo

Ospedali deserti: per salvarli in corsia ragazzi e vecchi

ROVIGO - "La quotidianità in presenza del coronavirus comporterà dei cambiamenti nella nostra quotidianità, ma anche in quella delle strutture: è chiaro che non sarà come prima": lo ha annunciato il direttore generale dell'Ulss Antonio Compostella, parlando del futuro prossimo, con particolare riferimento a ospedali e case di riposo. "Abbiamo tolto il virus dalle strade - ha proseguito Compostella - ora i punti pericolosi sono i 'contenitori chiusi', come ospedali, case di riposo, carceri e strutture similari".

Cambierà, quindi, anche l'organizzazione degli ospedali. "Stiamo parlando di come riorganizzare l'ospedale - ha proseguito il direttore generale - in presenza di coronavirus. Per quanto riguarda le visite, dovrete abituarvi alla presenza dei varchi, al controllo della temperatura, a percorsi differenziati, al mantenimento della distanza di sicurezza. Diventerà più difficile per noi e per via, ci saranno regole molto rigide, ma c'è in ballo la sicurezza della struttura, del personale, dei visitatori, dei pazienti". "A tutti i pazienti, di ogni reparto, saranno fatti i tamponi, sicuramente all'ingresso e prima delle dimissioni.

I medesimi ragionamenti e le medesime cautele varranno anche per le case di riposo e le strutture della residenzialità extraospedaliere. "Già dalla prossima settimana lavoreremo sui protocolli - ha detto il direttore generale - Si parlerà di come gestire le visite e di come organizzare le aree interne, di come predisporre aree da attivare in caso di positività. Sicuramente il modo di essere delle strutture cambierà profondamente".

"Come cittadini - dice ancora Compostella - dovremo avere la capacità di capire che tutto questo avviene per la nostra sicurezza e che, quindi, è importante collaborare con queste misure".

La settimana prossima, poi, partirà l'attività di screening con centinaia di test tra le forze dell'ordine, tra il personale sanitario e tra gli ospiti delle case di riposo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

8 nuovi casi in Polesine: un altro studente e due positivi in casa di riposo
CORONAVIRUS IN POLESINE

Nuovi casi di covid in casa di riposo