24/10/2020

CORONAVIRUS A ROVIGO

Quattro giovani imprenditori uniscono le forze per salvare il commercio in centro

Hanno ideato un sito, "Per il centro", con gift card, sconti e promozioni per sostenere i negozi del nostro territorio

“Per il centro”: il sito internet per creare liquidità anche ai negozi chiusi

ROVIGO - Si chiama “Per il centro” ed è un sito internet ideato da per aiutare tutto il commercio di vicinato a Rovigo, non solo in centro, ma anche in tutte le frazioni. E' un progetto per collegare domanda e offerta in modo virtuale e per sostenere non solo i negozi che vendono prodotti consegnabili a domicilio con il serivizio di delivery (come librerie, pizzerie e ristoranti), ma anche tutte le attività che hanno dovuto chiudere i battenti e che potranno tornare a vendere solo nei prossimi mesi, permettendo loro l'ingresso di una liquidità anche in questo periodo di grande crisi.

Nel sito internet www.perilcentro.it , infatti, ogni negoziante rodigino può vendere una propria “gift card” ai visitatori, che prevede vari vantaggi (da una scontistica particolare a offerte promozionali). I cittadini, una volta acquistata la gift card, possono utilizzarla a loro piacimento non appena il negozio riaprirà o per ordinare prodotti a domicilio, se il negoziante prevede ovviamente servizi di delivery. L'iscrizione al sito internet è completamente gratuita.

L'idea è molto semplice ed è nata da un giovane imprenditore rodigino, Alessandro Forestieri, che lavora nella web agency Coding Crew e che di lavoro crea siti internet, dopo aver visto come si comportavano varie agenzie di viaggio che vendevano “voucher vacanza” validi per tutto l'anno per favorire la liquidità dell'azienda. Insieme ad altri tre giovani imprenditori rodigini, Alessandro Raise, Giulio Pellegrini e Sibilla Zambon, hanno quindi ideato il progetto, il logo e il sito www.perilcentro.it, iniziando a riscuotere molto successo tra i rodigini, ma soprattutto offrendo un salvagente alle tante attività commerciali in questo tempo di burrasca. Un piccolo segnale di speranza, che i giovani imprenditori vogliono offrire completamente gratuitamente alla città.

Il progetto ha avuto l'appoggio di Confcommercio ed è aperto a tutti i commercianti e liberi cittadini che vogliano apportare migliorie per implementare il servizio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

8 nuovi casi in Polesine: un altro studente e due positivi in casa di riposo
CORONAVIRUS IN POLESINE

Nuovi casi di covid in casa di riposo