24/10/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

In sette su un furgone per andare al lavoro, ma sono tutti senza contratto

Proseguono incessanti in controlli delle forze dell'ordine sul nostro territorio

Non lo capiscono: un quarto dei controllati in giro senza motivo

ROVIGO - Sette multati da parte del personale della polizia di Stato, nell'ambito dei controlli per il rispetto della normativa per il contenimento del Coronavirus. Sono tutti stranieri, fermati a bordo dello stesso furgone. "Stiamo andando a lavorare", avrebbero detto al personale della polizia, impegnato nei controlli. Peccato che nessuno di loro avesse un contratto. Non solo: uno di loro è stato arrestato perché non avrebbe dovuto essere in Italia. In passato, era stato espulso, come sanzione sostitutiva alla espiazione della condanna. Per 10 anni, quindi, non avrebbe dovuto rientrare in Italia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

8 nuovi casi in Polesine: un altro studente e due positivi in casa di riposo
CORONAVIRUS IN POLESINE

Nuovi casi di covid in casa di riposo