20/10/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Torna il bel tempo e la gente esce, si teme per il weekend di Pasqua

Negli ultimi giorni le denunce sono tornate a crescere, troppa la gente fuori per il fine settimana di sole. In campo tutte le forze dell'ordine

Torna il bel tempo e la gente esce, si teme per il weekend di Pasqua

ROVIGO - Purtroppo, non ci siamo. Il weekend appena trascorso ha visto, di nuovo, una esplosione di multe, a carico di persone che si spostavano senza alcun motivo. Il bel tempo attira fuori da casa persone che, evidentemente, non hanno capito nulla della gravità della situazione in atto e dell'importanza, ora che l'andamento del contagio pare rallentare, di non tenere comportamenti imprudenti che possano fare perdere il terreno conquistato, a fatica e con migliaia di morti.

Nella giornata di domenica 5 aprile, i soli uomini della polizia locale, in prima linea sin dall'inizio dell'emergenza hanno controllato 30 persone, di cui 10 sanzionate: le sanzioni sono state date a persone in giro a piedi senza valido motivo. "Si rinnova la raccomandazione di restare a casa e uscire solo per i motivi previsti dalla normativa", commenta il comandante Alfonso Cavaliere. I carabinieri delle stazioni e delle Compagnie del Polesine, invece, hanno sanzionato amministrativamente 25 persone, semper trovate in giro senza alcun valido motivo. Anche la Guardia di finanza ha trovato una persona, in auto, che si stava spostando senza alcuna necessità. La polizia di Stato, in particolare col personale delle Volanti, ha invece sanzionato, sempre in via amministrativa, 5 persone. In tutto, quindi, 41 persone multate nella solo giornata di domenica.

Nella giornata di sabato 4 aprile, invece, i sanzionati erano stati in tutto 37. Sempre con il solito campionario di comportamenti incredibili e irresponsabili.

Ora, alla luce di questi dati, che vedono, in ogni weekend di bel tempo, impennarsi le sanzioni e le persone che se ne vanno in giro senza alcun motivo, è fortissima la preoccupazione per quanto potrebbe accadere il prossimo weekend, che culminerà col giorno di Pasquetta. A Rosolina l'allarme è già altissimo, col sindaco al quale sono arrivate segnalazioni su possibili arrivi in massa di persone che, nonostante tutto, sarebbero disposte a partire anche di notte pur di arrivare nelle seconde case (LEGGI ARTICOLO).

Un allarme di vasta portata, che vede mobilitate tutte le forze dell'ordine, compresa la protezione civile, per limitare gli effetti, potenzialmente devastanti, di una "evasione" di massa dalla quarantena.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette