28/05/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Quattro nuovi contagiati, due sono infermiere

Ecco il bollettino di oggi del direttore generale Antonio Compostella

110325

ROVIGO - "Il quadro vento vede con il bollettino delle 8 circa 8mila persone positive. 433 in più rispetto a ieri mattina. Numero importante ma ci sono due elementi incoraggianti. C’è una curva che continua a salire ma si è un po’ rallentata. Un rallentamento importante perché ci permette di guadagnare tempo e di mettere in atto le nostre strategie contro il virus. Una delle quali è la messa in isolamento dei contatti con i positivi. Ma la storia sarà lunga e non dobbiamo cominciare a stancarci adesso. Dobbiamo continuare a mantenere un grande senso di responsabilità", comincia con queste parole, in videoconferenza, l'appuntamento con il bollettino giornaliero del contagio in Polesine, questa mattina, il direttore generale dell'Ulss Antonio Compostella.

"Per quanto riguarda il Polesine, il riscontro delle positività di oggi ci dà cinque nuovi casi. Si tratta di tre persone residenti in Polesine e due che sono domiciliate in Polesine. E’ un numero incoraggiante ma non voglio illudere nessuno – continua Compostella - I due domiciliati sono una donna dell’88 che opera in una struttura per anziani del padovano dove probabilmente ha contratto il virus. Tra i domiciliati c’è un uomo del ‘79 che opera in una importante struttura del Basso Polesine non sappiamo dove l’abbia contratto il virus. Sono entrambi in isolamento domiciliare".

"Per quanto riguarda i residenti in Polesine tra i positivi c’è una ragazza del ‘95 che è venuta a contatto con uno dei casi positivi dei giorni precedenti. Poi ci sono due nostre infermiere risultate positive al tampone durante lo screening. Una donna del ’57 che non l’ha contratto in ospedale ma in famiglia. Un altro caso è una infermiera che l’ha contratto durante l’attività. Non sappiamo ancora come e se all’interno dell’ospedale. In totale abbiamo 5 dipendenti positivi: uno di Trecenta, due infermieri di urologia e le due infermiere di oggi".

"L'area chirurgica ha visto la sanificazione a partire da questa mattina. Per quanto riguarda i degenti tutti hanno eseguito il tampone. I totale c'erano 8 positività, tutti trasferiti dell'Area Covid di Rovigo e abbiamo avuto due infermieri positivi. Mancano ancora alcuni tamponi del personale che dovrebbero arrivare entro sera. L'attività chirurgica è sospesa ma per le urgenze questa notte abbiamo eseguito un intervento in piena sicurezza. Tra i tamponi già arrivati: tutti i medici dell'Urologia sono negativi".

"Stiamo procedendo con l'attività di controllo attraverso i tamponi - continua Compostella - Da lunedì partiamo con i tamponi ai farmacisti, oggi abbiamo fatto il tampone a un centinaio di volontari della Protezione civile e prosegue anche l'attività di controllo tra le case di riposo agli operatori e anche nelle strutture private".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

Un altro guarito si riammala
CORONAVIRUS IN POLESINE

Era guarito ma si riammala