28/10/2020

POLIZIA

In casa un chilo di droga destinato allo spaccio in centro

Arresti domiciliari per un 34enne

35658

Una volante della Polizia

ROVIGO - L'arresto in flagranza, per lui, era scattato lo scorso febbraio, a fine mese, a opera del personale della squadra mobile della questura di Rovigo. Il 34enne di Rovigo, secondo le contestazioni, sarebbe stato colto in flagrante nella serata di venerdì in pieno centro a Rovigo mentre vendeva della marijuana, 15 grammi circa, a un rodigino di 45 anni. 

Nella perquisizione in casa, oltre al materiale per il confezionamento e al bilancino di precisione, erano stati trovati, secondo le contestazioni, 497 grammi di hashish e 554 di marijuana, per un valore stimabile di 10mila euro, oltre a 850 euro in contanti. L’uomo era stato arrestato e aveva passato la notte ai domiciliari. Al termine dell'udienza di convalida, il giovane aveva ottenuto di potere uscire dal carcere, con l'obbligo di firma per tre volte la settimana.

Ora, a suo carico arriva una nuova misura cautelare, distinta dall'arresto in flagranza. La squadra mobile, infatti, al di là dell'episodio specifico, stava indagando su di lui nel quadro del contrasto allo spaccio in centro storico e le evidenze raccolte hanno consentito alla Procura di Rovigo, nella persona del sostituto Andrea Bigiarini, di chiedere e ottenere, da parte del giudice per le indagini preliminari, l'emissione della misura degli arresti domiciliari.

A dare corso all'operazione, il personale della squadra mobile della questura di Rovigo, guidato dal commissario capo Gianluca Gentiluomo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette