31/05/2020

CORONAVIRUS IN ITALIA

"600 euro garantiti a marzo ed estesi anche al mese di aprile"

Le misure di sostegno alla cittadinanza annunciate e spiegate dal Governo

Soldi (vostri) per i nomadi

ROMA - Il discorso del presidente del consiglio Giuseppe Conte pronunciato nella serata di sabato 28 marzo è stato tutto dedicato alla necessità di fare in modo che nessun Italiano resti indietro, che nessuno rimanga senza i mezzi di sussistenza. La misura immediata, quindi, è stata quella di una massiccia iniezione di liquidità ai Comuni, da 4,7 miliardi, con un obbiettivo ben chiaro: consentire a tutti di mangiare (LEGGI ARTICOLO). Oltre a questa esigenza che, dall'inizio della settimana prossima, dovrebbe vedere i vari Comuni, con le associazioni, mobilitate con la consegna di generi di prima necessità e di buoni spesa, si somma anche il sostegno più a lungo termine.

Dal 1° aprile si potranno chiedere, sul sito dell'Inps, i 600 euro previsti per le partite Iva e per varie categorie per il mese di marzo. Questa forma di sostegno, per garantire un reddito anche a chi, in questo periodo, alla luce delle restrizioni per contrastare il contagio, verrà senza dubbio confermata anche per tutto il mese di aprile. Su questo fronte il premier è stato assolutamente chiaro. Non solo: si cercherà di migliorarla, ancora non si sa se dal punto di vista dell'importo complessivo o dell'ampliamento della platea dei destinatari.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette