31/03/2020

LA CAMPAGNA

Un respiro per battere il virus

Una iniziativa realizzata con “Rovigoindiretta”, “Polesine24.it” e con la blogger Chiara Moss

Un respiro per battere il virus

Finché respiro, spero”. In tre parole Cicerone, in una delle sue Epistole, raccolse quanto è così ovvio dalla nascita di qualunque individuo e quanto, oggi, è così maledettamente complicato respirare, appunto, un gesto naturale minato da un virus che sta attentando alla vita di ognuno.

Per donare, quindi, una speranza in più a chiunque dovrà affrontare la difficile battaglia contro il Covid-19, il Coronavirus, anche La Voce di Rovigo, Rovigoindiretta e Polesine24.it hanno deciso di lanciare una raccolta fondi, in collaborazione con la giovane blogger rodigina Chiara Moss attraverso gofoundme.com. L’obiettivo è l’acquisto di materiale sanitario a favore della sanità del nostro Polesine.

Una campagna per la quale si stanno spendendo molti testimonial del nostro territorio, dalla politica allo sport, dalla cultura allo spettacolo, dall’imprenditoria alla medicina. La medicina, appunto, sulla quale oggi è concentrato tutto l’impegno delle istituzioni affinché si possa sconfiggere questo subdolo virus che sta mietendo vittime, mettendo in ginocchio l’economia e i rapporti sociali. Diamo quindi “ossigeno” alla nostra sanità, doniamo una speranza, quella a tutti i malati di poter continuare a respirare.

Donare è semplicissimo. Basta cliccare sul seguente link e seguire le istruzioni per la donazione attraverso la vostra carta di credito. Oppure ancora andare su www.gofoundme.com e cercare la campagna di raccolta fondi dal titolo “La tua donazione oggi è ossigeno”. Una volta all’interno della campagna, cliccare su “Fai una donazione” e seguire le istruzioni. Anche un solo euro è importante, perché andrà direttamente a sostenere la nostra sanità in un momento così difficile. Potrete anche condividere la campagna di raccolta fondi anche nei social network, via e-mail, su WhatsApp o Messenger con tutti i vostri contatti. Più girerà il messaggio più “ossigeno” arriverà alla nostra sanità e a tutti i professionisti che la rendono così efficiente. Quindi la parola d’ordine è una solamente: donate, perché tutti insieme, uniti, riusciremo a metterci alle spalle anche questo terribile periodo, uscendone più forti di prima.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette