22/10/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

"Contagiato in macelleria, carne da buttare", il messaggio virale è una bufala

Il direttore dell'Ulss Antonio Compostella: "Falso, non si trasmette il virus con gli alimenti"

"Contagiato in macelleria, carne da buttare", il messaggio virale è una bufala

ROVIGO - Ha raggiungo in poche ore migliaia di smartphone scatenando il panico in città. Si tratta di un messaggio nel quale viene comunicato che il macellaio di un noto supermercato cittadino è risultato positivo al coronavirus e che, quindi, tutta la carne venduta dall'uomo andrebbe surgelata subito e poi fatta cuocere a lungo per debellare il presunto contagio. E' una bufala.

"Si tratta di una bufala - conferma il direttore generale dell'Ulss 5 Polesina, Antonio Compostella - Non ha nessun fondamento questa indicazione. Il virus non si propaga con gli alimenti".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

8 nuovi casi in Polesine: un altro studente e due positivi in casa di riposo
CORONAVIRUS IN POLESINE

Nuovi casi di covid in casa di riposo