28/03/2020

CONFESERCENTI VENETO

"L’INPS riveda la modalità di richiesta di indennizzo"

Maurizio Franceschi, Direttore Confesercenti Veneto: "Inutile aggiungere difficoltà a settori dell’economia già fortemente danneggiati"

franceschi confesercenti veneto

ROVIGO - "Utilizzare la procedura del click day, in questa fase emergenziale, per consentire ai lavoratori autonomi e ai professionisti di richiedere l’indennità di 600 euro prevista dal Decreto “Cura Italia” è assolutamente impensabile". È quanto afferma Maurizio Franceschi, nella doppia veste di Direttore Confesercenti Veneto e della Confesercenti Metropolitana Venezia Rovigo, in una nota rispetto all’ipotesi avanzata dal presidente dell’Inps Pasquale Tridico.

"Ad una crisi straordinaria si risponde con misure straordinarie e mirate. Oltretutto, in un momento critico come questo, lo strumento non metterebbe tutti i potenziali richiedenti sul territorio nazionale nelle stesse condizioni per potervi accedere, poiché è evidentemente legato alla connettività che nel Paese, purtroppo, non è omogenea. Chiediamo pertanto, che l’INPS riveda la modalità di richiesta di indennizzo, non ci sembra opportuno aggiungere difficoltà a interi settori dell’economia produttiva già così fortemente danneggiati, significherebbe vanificare gli sforzi finora messi in campo dal Governo per gestire l’emergenza sanitaria ed economica".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette