06/04/2020

ROVIGO

Continua l'attività del banco farmaceutico

Non si ferma la distribuzione alle persone bisognose, tramite i 16 enti assistenziali convenzionati in Polesine

Una serata per aiutare davvero

ROVIGO - Anche in tempo di Coronavirus il Banco farmaceutico non si ferma. Anzi proprio in questo momento è essenziale fare il possibile perché tutti abbiano i medicinali necessari ed affinchè nessun malato perda la speranza di guarire.

"Per questo motivo in provincia di Rovigo – afferma il delegato provinciale del Banco farmaceutico Paolo Avezzù – nel rispetto delle prescrizioni di sicurezza, continua la distribuzione alle persone bisognose, tramite i 16 enti assistenziali convenzionati in Polesine, degli oltre 2.600 medicinali raccolti nella settimana di Raccolta del farmaco dello scorso febbraio, che sono stati subito consegnati a questi enti. Inoltre a livello nazionale – continua Avezzù – il Banco farmaceutico, assieme alla Compagnia delle Opere ed a Medicina e Persona, nell’ambito del progetto “fare insieme” ha promosso una raccolta fondi dal titolo “Aiutaci a curare chi si è ammalato”. Il ricavato sarà destinato all’acquisto di farmaci e di apparecchiature specializzate anche per gli ospedali più piccoli e per sostenere progetti utili per l’emergenza".

Chi volesse aderire può usare il conto corrente intestato a Fondazione Banco Farmaceutico Onlus FAREINSIEME – IBAN: IT41A030 6909 6061 0000 0172 069 con causale: COVID-19 Aiutaci a curare. Sul sito del Banco farmaceutico appariranno informazioni puntuali sull’utilizzo dei fondi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette