29/03/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

5 milioni di euro per combattere il virus

Stanziati dalla Fondazione per iniziative in campo sanitario, sociale ed economico nelle province di Padova e Rovigo

5 milioni di euro per combattere il virus

ROVIGO - Fondazione Cariparo annuncia interventi speciali per fronteggiare l’emergenza Coronavirus: 5 milioni di euro per iniziative in campo sanitario, sociale ed economico nelle province di Padova e Rovigo. La grave situazione di emergenza sanitaria ed economica che sta colpendo il nostro Paese richiede interventi tempestivi e strategici, in grado di rispondere alle molteplici esigenze manifestate dalle comunità locali.

Per questo motivo il consiglio di amministrazione della Fondazione Cariparo ha deliberato di mettere a disposizione 5 milioni di euro per il contrasto all’epidemia e per azioni a sostegno del tessuto economico e sociale. 3 milioni saranno destinati alle strutture sanitarie, 1 milione per sostenere interventi di emergenza sociale rivolti alle fasce più deboli e 1 milione per iniziative a supporto dell’economia.

In linea con la mobilitazione nazionale che sta coinvolgendo le principali Fondazioni rappresentate dall’Acri, Fondazione Cariparo risponde alla chiamata dei territori di Padova e Rovigo intervenendo su tre fronti. In questa fase garantire l’assistenza medica alle persone contagiate è infatti la priorità, che la Fondazione fa propria. A questo si unisce un programma di aiuti alle istituzioni pubbliche e agli enti del Terzo settore, in prima linea nell’assistenza e nel supporto della popolazione più debole, e altre iniziative ancora in fase di studio per dare un sostegno alle attività economiche.

La Fondazione è già in contatto con la Regione del Veneto, l’Azienda Ospedaliera di Padova, l’Azienda Ulss 6 Euganea e l’Azienda Ulss 5 Polesana, per individuare iniziative in grado di supportare efficacemente il grande sforzo che le strutture ospedaliere stanno profondendo nella cura dei pazienti colpiti dal coronavirus. Nell’ambito del sostegno alle attività sociali rivolte alle fasce deboli, invece, la collaborazione interesserà i Comuni e le Province di Padova e Rovigo, i
Centri Servizi del Volontariato, le Diocesi delle due province e altri soggetti operanti nel sociale, per dare vita a una rete di solidarietà capace di sostenere e assistere le persone più fragili.

Parallelamente a queste due linee di intervento, la Fondazione sta mettendo a punto – in dialogo con le principali istituzioni e con gli operatori del settore – interventi per sostenere, e in prospettiva rilanciare, le attività economiche del territorio, mettendo fin d’ora a disposizione uno stanziamento di 1 milione di euro.

Dichiara il Presidente della Fondazione Gilberto Muraro: “In un momento come quello che stiamo attraversando la collaborazione tra enti e istituzioni diventa fondamentale. Oggi più che mai il bene comune non è soltanto una parola. È un obiettivo concreto che siamo chiamati a raggiungere insieme, agendo in uno spirito di comunità solidale”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette