06/04/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Sito fantasma vende mascherine fasulle

Immagini rubate al comitato Andrea Navaro per vendere forniture inesistenti

280mila mascherine per fronteggiare il virus

ROVIGO - Una truffa squallida, purtroppo non l'unica, in questo periodo, in cui è scattata una vera e propria caccia alle mascherine. Non solo trovarne, sul mercato internazionale, è praticamente impossibile: il rischio maggiore è quello di imbattersi in delinquenti che, online, concludono transazioni che, in realtà, non prevedono alcuna fornitura, che non viene inviata, ma pretendono il pagamento anticipato, anche dell'intera somma, tanta è la richiesta sul mercato.

E' accaduto anche in Polesine. Qualcuno, infatti, ha pensato bene di utilizzare le immagini della pagina Facebook del comitato Andrea Navaro, Associazione di promozione sociale legata al gruppo Ametiste, per ordine una vera e propria truffa, che ha richiesto una denuncia all'autorità giudiziaria. E' lo stesso comitato, una importante e apprezzatissima realtà polesana, a spiegare cosa sia accaduto.

"Comunichiamo - spiegano i componenti sulla propria pagina Facebook - che ci siamo dovuti rivolgere alle autorità competenti a causa di un sito che impropriamente pubblicizza la possibilità di acquisto (non fattibile) di mascherine pediatriche utilizzando foto nostre non autorizzate e la dicitura falsa 'Mascherine Pediatriche Comitato Andrea Navaro'".

"Il dispiacere è innegabile, perché, a fronte ad un'emergenza cui versa il nostro Paese, ci si trova a dover fare i conti con questo, tuttavia, comunichiamo quanto avvenuto finora. Stiamo procedendo con gli altri passi da fare a tutela del Comitato Andrea Navaro e Ametiste Associazione di Promozione Sociale di cui esso è parte integrante, registrato ai sensi della legge. Ringraziamo le autorità che ci stanno accompagnando nelle verifiche e quanti hanno donato in questi anni regalandoci la loro fiducia".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette