24/10/2020

ROVIGO

Tolleranza zero per chi non sta in casa, ieri 700 controlli e 25 denunce

Erano persone che si trovavano in giro, in strada, senza alcuna necessità inderogabile

Polizia  posti di blocco 13

ROVIGO - Nel primo giorno di vigilanza per il rispetto delle norme di cautela varate a livello nazionale per l'emergenza coronavirus, la prima delle quali, essenziale, prioritaria, è "state a casa", il personale delle forze dell'ordine ha controllato 700 persone. Di queste, ben 25 sono state denunciate a piede libero, con l'ipotesi di reato di inosservanza dei provvedimenti dell'autorità. Erano persone che si trovavano in giro, in strada, senza alcuna necessità inderogabile.

Del resto, il Prefetto di Rovigo Maddalena De Luca lo aveva annunciato con chiarezza (LEGGI ARTICOLO): le verifiche di questo tipo saranno una priorità, assoluta, delle forze dell'ordine e ci sarà tolleranza zero, per chi non si rende conto di quanto la sua condotta sia irresponsabile e di quanto metta in pericolo non solo se stessi, ma anche gli altri.

In questo momento, difficilissimo, per tutto il Paese e per tutti i Paesi, infatti, c'è una priorità ben chiara: si deve stare a casa per ridurre il ritmo di crescita del contagio ed evitare che questo possa superare la capacità di sopportazione del Servizio sanitario nazionale, soprattutto per quanto concerne la disponibilità di posti letto di terapia intensiva, attrezzati con ventilatori polmonari che possano garantire la sopravvivenza dei pazienti più gravi. In altri termini, il ritmo del contagio deve essere rallentato facendo sì che non si arrivi a un picco di casi gravi che superi la disponibilità, che comunque si sta incrementando in queste ore in ogni maniera possibile, di posti letto attrezzati.

In questo contesto, quindi, tra le attività fondamentali delle forze dell'ordine ci sono i controlli su strada, per capire se chi si sposta davvero ne abbia la necessità. A questo proposito è importante sfatare un'altra notizia non veritiera: non basta avere con sé una autocertificazione sulla necessità del proprio spostamento. Questa autocertificazione deve essere veritiera. Perché i controlli saranno fatti e saranno serrati.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

8 nuovi casi in Polesine: un altro studente e due positivi in casa di riposo
CORONAVIRUS IN POLESINE

Nuovi casi di covid in casa di riposo