08/04/2020

PARTITO DEMOCRATICO

"Coronavirus, troppi i politici che stanno trascinando una fetta del paese nella paura"

La riflessione del giovane polesano Stefano Dall'Aglio in assemblea nazionale

"Coronavirus, troppi i politici che stanno trascinando una fetta del paese nella paura"

ROVIGO - "Sabato 22 febbraio si è svolta a Roma la prima assemblea nazionale del Partito Democratico del 2020; tanti i temi all’ordine del giorno. In primis è stata eletta, anche col mio voto favorevole, Valentina Cuppi come presidente dell’assemblea nazionale del nostro Partito. Una scelta che ho condiviso in pieno: Valentina è sindaca di Marzabotto (BO), si è avvicinata da poco al PD ed è donna. A fianco a lei le due vice-presidenti Anna Ascani e Debora Serracchiani, per formare un meraviglioso tridente femminile", così racconta Stefano Dall'Aglio, polesano nell'assemblea nazionale del Pd.

"Tre donne a fianco del segretario Zingaretti, che ha da poco rimodulato anche la segreteria nazionale, fanno sperare in una più che necessaria svolta rosa del nostro Partito. In secundis c’è stata una lunga relazione di Nicola Zingaretti sulla situazione politica nazionale e a riguardo dell’iniziativa su scala nazionale del PD. Il segretario si è giustamente molto concentrato
sulla situazione di emergenza nazionale a causa del coronavirus, che ministeri, Regioni, protezione civile, forze dell’ordine, sanitari stanno affrontando al meglio. Credo che a tal proposito sia assolutamente condivisibile l’affermazione del nostro capogruppo al Senato, on. Marcucci, che afferma ‘la cosa migliore che può fare la politica in queste ore è mettere il silenziatore’. Tanti, troppi politici in questi giorni hanno trascinato una fetta degli italiani nella paura: non va per niente sottovalutato, ma la diffusione del coronavirus nel nostro Paese è stata, sta e sarà controllata e trattata ad hoc".

"Sull’iniziativa del PD: tante cose da fare, tante cose realizzate con la legge di bilancio approvata a fine 2019, coscienti del fatto che il nostro Paese necessita di crescita, investimenti in ambiti come le infrastrutture, la salute, la scuola, l’università. È stato proposta ed approvata l’iniziativa di un congresso a tesi: non parleremo di persone, dunque non cambieremo il segretario nazionale, ma parleremo di temi. Credo che ripartire dai temi sia fondamentale per il PD: Zingaretti ha proposto di realizzare 10.000 assemblee di circolo per integrare i temi di cui il PD si dovrà occupare nei prossimi anni.
In ultimo, notizia anche per la provincia di Rovigo molto importante, si è votata la lista delle nuove persone entrate in direzione nazionale, tra le quali figura il nostro deputato, eletto nel collegio di Rovigo-Verona, Diego Zardini. Una buona notizia per tutto il PD polesano".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette