07/04/2020

CORONAVIRUS

Il direttore generale Compostella fa il punto della situazione

Ecco tutte le indicazioni diffuse a livello nazionale

ROVIGO - Le prime indicazioni, dopo il primo decesso italiano per Coronavirus, avvenuto in Veneto (LEGGI QUI), arrivano dal direttore generale Antonio Compostella. "In questo momento non abbiamo casi sospetti evidenti qui. È chiaro che questi eventi hanno allertato l'Ulss e i sindaci. C'è un'umana e comprensibile preoccupazione e per questo, a breve, incontreremo i sindaci e la rappresentanza della prefettura per iniziare a ragionare sulle azioni legate alla vita quotidiana, oltre a quelle di carattere sanitario".

"Una delle azioni prioritarie è cercare di identificare le persone che sono entrate in contatto con i contagiati. All'ospedale di Schiavonia è già partita tutta la macchina dei controlli sui lavoratori polesani" ha detto.

Qui sotto riportiamo le indicazioni diffuse a livello nazionale.

Un decalogo sul coronavirus in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità e l’adesione degli ordini professionali medici, delle principali società scientifiche e associazioni professionali, oltre che della Conferenza Stato Regioni:

1️⃣ Lavati spesso le mani
2️⃣ Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
3️⃣ Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani
4️⃣ Copri bocca e naso se starnutisci o tossisci
5️⃣ Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
6️⃣ Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
7️⃣ Contatta il numero verde 1500 se hai febbre o tosse e sei tornato dalla Cina da meno di 14 giorni
8️⃣ Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate
9️⃣ I prodotti MADE IN CHINA e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
 Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette