31/03/2020

ECOAMBIENTE

Dopo le proteste arriva lo sciopero

Indetto dai lavoratori il secondo blocco dello straordinario per il 9 marzo

Dopo le proteste arriva lo sciopero

ROVIGO - La delusione e la rabbia dei lavoratori per la situazione di stallo di Ecoambiente continua. La manifestazione di ieri, infatti, è stata solo una delle azioni intraprese (LEGGI QUI). 

"Dopo l’incontro con l’Assessore Merlo, siamo scesi e improvvisando un’assemblea con i lavoratori presenti, oltre a comunicare l’esito dell’incontro, nel montare e crescere della rabbia e della delusione per quanto sta succedendo, a gran maggioranza si è deciso di procedere con ulteriori iniziative oltre ad inasprire la lotta" scrivo i sindacati, uniti, in una nota stampa.

"Nella giornata del 3 marzo, durante l’incontro con il Prefetto, manifesteremo dalle 12 alle 14.30 davanti alla Prefettura. Dal giorno 4 marzo al giorno 12 marzo abbiamo indetto il secondo blocco dello straordinario con, nella giornata di lunedì 9 marzo, sciopero dell’intera giornata. Stiamo preparando una richiesta d’incontro ai 50 sindaci alla prossima convocazione in Consiglio di Bacino, dove saranno accolti da una manifestazione dei lavoratori. Abbiamo chiesto un incontro alla Regione Veneto alla quale, per le competenze in materia di ambiente e rifiuti, chiederemo un urgente intervento valutando di accompagnare la delegazione a Venezia con un presidio di Lavoratori davanti al Palazzo Balbi".

"I lavoratori sono stanchi e non accettano che una politica inutile e dannosa incida così negativamente sulla loro vita e sul futuro delle loro famiglie. Fino a quando non vedremo una vera, certa e stabile soluzione, le iniziative non si fermeranno e potranno solo e sempre di più inasprirsi con le gravi conseguenze che purtroppo i paesi e i cittadini dovranno subire, ma ben coscienti di chi è la colpa" concludono.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette