01/03/2021

ROVIGO

"Sicurezza, non solo telecamere, anche pattuglie"

L'intervento del consigliere comunale di opposizione Antonio Rossini

35663

ROVIGO - Antonio Rossini, consigliere comunale di minoranza, interviene sulla questione sicurezza e videosorveglianza. “Dopo due anni che chiedo al Comune l’implementazione della videosorveglianza in piazza XX Settembre mi ritengo soddisfatto che si é proceduto a impegnare risorse finanziarie per farlo, ma a dir del vero la mia richiesta fu accolta ancora dalla precedente amministrazione che mi assicurò nel 2018 di avere fatto tutti gli opportuni passi amministrativi. Ora mi aspetto che questa amministrazione proceda anche con il progetto che da tempo sostengo a gran voce del controllo del territorio con pattuglie a piedi composte da vigili urbani e forze di polizia supportate dagli ex appartenenti alle forze di polizia, così facendo si rafforzerebbe la prevenzione a vantaggio di una maggiore percezione della sicurezza urbana e del decoro”.

Secondo Rossini “va tutelato con il massimo impegno da parte della politica il diritto alla sicurezza, al riposo, dei cittadini che lavorano e non intendono passare le notti in bianco e vedere deturpato il vivere quotidiano a causa di qualche arrogante teppistello e delinquente. Inoltre non possiamo ignorare che anche a Rovigo gli episodi criminalità sono sempre più motivo di allarme sociale, però non dobbiamo cadere nel tranello di differenziare tra stranieri e italiani, sennò rischiamo di sollevare fantasie irreali che spostano il problema su altri sfondi, il criminale è criminale a prescindere dalle origini”.

Il consigliere comunale sottolinea che “gli episodi di delinquenza comune avvengono, purtroppo, anche con cadenza quasi giornaliera e il sindaco in primis deve tutelare e farsi garante. Infine il Comune deve farsi carico di tutte le iniziative possibili per far tutelare il decoro, la sicurezza urbana, l’amministrazione comunale deve, nel rilanciare i luoghi della città, coinvolgere la vita cittadina con iniziative culturali, di intrattenimento e di aggregazione favorendo un ordine di civile convivenza che riporti il decoro e la vivibilità degli spazi pubblici come valori culturali da tutelare nell’interesse di tutti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette