25/05/2020

NATALE 2019

Pochi regali, commercianti preoccupati

I primi dati sono preoccupanti, il calo degli acquisti viene stimato tra il 20 e il 30%

Il Natale non s'accende. Vendita a picco, esercenti allarmati

ROVIGO - La corsa al regalo non è ancora partita. E, a quanto pare, neppure la passeggiata. I dati relativi al commercio in questo periodo prenatalizio, perlomeno le stime in mano alle associazioni di categoria, che senza dubbio hanno notato come non stia andando secondo le aspettative, parlano di un calo compreso tra il 20% e il 30%. Non si sta verificando, insomma, quell'aumento degli acquisti che, anche in questi anni di crisi, aveva comunque resistito nel periodo prima del Natale. Un fenomeno che, ovviamente, desta preoccupazione tra gli esercenti.

Le cause possibili vengono individuate in vari possibili fattori, soprattutto la concomitanza tra il momento delle Feste e dei regali e quello nel quale scatta la scadenza del pagamento di varie imposte e tasse. Circostanza che, però, non è evidentemente una novità di questo 2019. La speranza è che il tempo perduto si possa recuperare negli ultimi giorni.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

Un altro guarito si riammala
CORONAVIRUS IN POLESINE

Era guarito ma si riammala