21/05/2022

IN 3 MINUTI - 28/04/22

28/04/2022 - 19:01

SCONTRO CON DUE TRATTORI, PONTE DI BOARA BLOCCATO

Statale 16 bloccata all'altezza del ponte di Boara Polesine per un incidente tra due enormi mezzi agricoli, due trattori e un'utilitaria. E' successo tra le 9 e le 9,30 in un orario di punta per il traffico tra Rovigo e la Bassa Padovana.

Fortunatamente non ci sono stati feriti, ma le operazioni di messa in sicurezza della strada e i rilievi hanno portato via molto tempo. In quei momenti si sono formate lunghe code e disagi al traffico tra le due province. Il ponte di Boara è di fatto l'unico canale di accesso tra Rovigo e la Bassa Padovana, se si esclude l'autostrada.  Sul posto la polizia locale e i carabinieri.

PNRR, PROTOCOLLO COMUNE SINDACATI PER MONITORARE

Comune e  sindacati hanno siglato oggi, a palazzo Nodari,  un Protocollo d'intesa monitorare l'impiego delle risorse attuative del  Piano nazionale di ripresa e resilienza. Una firma che arriva dopo l'accordo firmato le scorse settimane con la Guardia di finanza. “Il PNRR – ha detto il sindaco Edaordo Gaffeo -,  rappresenta un'occasione straordinaria per il paese, con una mole di risorse importanti per Rovigo che deve essere gestita in maniera oculata e intelligente”.  L’accordo è una cornice istituzionale all'interno della quale viene  riconosciuto  il fatto che l'intero progetto PNRR, calato sul territorio  della città di Rovigo, è oggetto di una condivisione di progettualità e di valutazione.

IL CENTRO IL PORTO RIAPERTO DOPO IL PRINCIPIO D’INCENDIO

"Finalmente abbiamo riaperto - dichiara Federica Pagani, direttrice del centro commerciale Il Porto - grazie all'intervento immediato dei vigili del fuoco, tutti i locali sono stati rimessi in sicurezza". Dopo lo spiacevole episodio accaduto nella notte tra lunedì 25 e martedì 26 aprile, quando si è verificato un principio di incendio nel frigo di un bar del centro commerciale, Il Porto si è visto costretto a sospendere la propria attività per risolvere l'emergenza. Di lieve entità i danni recati alla struttura, ma le difficoltà maggiori sono state causate dal fumo che aveva invaso gli spazi commerciali.

COVID STABILE LA CURVA DEI CONTAGI

Il bollettino dell'azienda Ulss 5 polesana segnala 305 nuove positività di residenti in Polesine rilevate su 3.421 tamponi eseguiti in provincia tra antigenici e molecolari. Con un tasso di positività pari al 10,37%. Le nuove guarigioni sono state 265; sono quindi 3.078 le persone attualmente positive in provincia. Attualmente risultano 17 pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere per Covid-19. Inoltre ci sono 5 pazienti ricoverati in Ospedale di Comunità Covid a Trecenta. Per quanto riguarda le strutture residenziali extra ospedaliere invece, ad oggi, risultano positivi 111 ospiti e 36 operatori.

CADE LA PIOGGIA, MA NON E’ ABBASTANZA

Bene, ma non benissimo: più pioggia caduta negli ultimi cinque giorni che negli scorsi tre mesi. Accumuli minimi di 30 mm con punte fino a 100 mm; ritorno della neve al di sopra dei 1500 metri, con quantità anche di 40 cm in alta montagna. Tutto questo ha consentito di migliorare sensibilmente lo stato idro-meteo-climatico sul Bacino del Grande Fiume, rilevato in queste ore dall’Autorità Distrettuale del fiume Po nel suo report settimanale. Nonostante la situazione sia oggi meno difficile, resta comunque sensibilmente grave a causa dell’incidenza del gap di fabbisogno precedente e delle scarse precipitazioni soprattutto nelle aree centrali della Pianura Padana, già sofferenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0