Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

delta blues

Mingardi tra jazz, blues e altre storie

Esibizione anticipata dal sestetto jazz Paul Ghetti’s Kidnappers con allievi del conservatorio Buzzolla

Mingardi tra jazz, blues e altre storie

ADRIA - Il suggestivo scenario di piazzetta Cavour di Adria, con tanto di teatro comunale sullo sfondo, ha aperto nel migliore dei modi uno dei festival musicali più datati d’Italia. Andrea Mingardi, cantautore bolognese, ha emozionato il pubblico presente, cantando vecchi successi blues, soul e jazz, ma facendo anche tornare indietro nel tempo, citando i numerosi locali polesani e ferraresi, dove un tempo era solito esibirsi, ad inizio carriera.

Andrea Mingardi è stato protagonista di un breve ma intenso concerto, durato un’ora e un quarto circa, sciorinando battute a non finire, interagendo in maniera istrionica e coinvolgente con il pubblico ed esibendosi in alcuni classici della musica internazionale. Ha cantato anche alcuni brevi passaggi di suoi vecchi successi, a grande richiesta dei fan.

Il concerto “…E allora Jazz”, ha visto sul palco anche Emanuela Cortesi (splendida voce), Maurizio Tirelli (tastiere), Claudio Vignali (pianoforte), Sandro Comini (trombone), Felice Del Gaudio (contrabbasso), Bruno Farinelli (batteria). Alla fine il firma copie su cd e libri, oltre alle foto di rito.

Prima di Mingardi si era esibito il sestetto Jazz Paul Ghetti’s Kidnappers, composto da giovani allievi del conservatorio musicale “Antonio Buzzolla” di Adria, che ha proposto un programma ispirato al pianista, compositore e arrangiatore statunitense, Kenny Barron.

Il Deltablues è organizzato da Ente Rovigo Festival e Fondazione Rovigo Cultura, grazie all'importante sostegno della Fondazione Cariparo, il patrocinio della Regione, il patrocinio e il sostegno della Provincia di Rovigo e dei Comuni di Adria, Lendinara, Loreo, Rosolina e Rovigo, la collaborazione del Conservatorio Statale "Francesco Venezze" di Rovigo e del Cur Consorzio università di Rovigo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy