28/11/2021

ADRIA

"Il futuro dell'ospedale è garantito"

Parole molto chiare, da parte del direttore generale dell'azienda Ulss 5 Patrizia Simionato

11/11/2021 - 15:23

ADRIA - “Le schede ospedaliere vanno aggiornate alla situazione post Covid” è il messaggio che arriva dal consiglio comunale di Adria riunitosi l’altra sera alla presenza della dg dell’Ulss 5 Patrizia Simionato, affiancata da Alberto Rigo direttore sanitario, Urbano Brazzale direttore amministrativo e Paola Casson direttore del servizio socio sanitario.

Simionato ha presentato la situazione dell’ospedale di Adria snocciolando una serie di numeri che evidenziano l’attenzione della direzione generale verso verso struttura, senza per questo ignorare alcune criticità da superare, a cominciare dalla situazione del pronto soccorso. Il dato più significativo è l’arrivo di ben sei primari: a Tommaso Ventre nominato nei giorni scorsi primario di ortopedia arriverà a breve quello di riabilitazione, poi la sestina si completerà con chirurgia generale, ostetricia ginecologia, anestesia e rianimazione, quindi quello di infanzia, adolescenza, famiglia e consultorio.

Inoltre si è soffermata sull’andamento delle assunzioni e delle cessazioni della dirigenza medica appartenente a specialità diverse. Ne è emerso che sono stati assunti 7 medici rispetto a 12 medici usciti dal servizio, allora la direzione dell’azienda ha rinforzato l’organico ricorrendo anche a liberi professionisti con il conferimento di incarico a 29 libero-professionisti che hanno garantito complessivamente circa 2.700 ore mensili di lavoro nelle diverse specialità.

Non poteva mancare un cenno sulla situazione pandemica: Simionato ha avvertito che non si può assolutamente abbassare la guardia, tuttavia “ci sentiamo orgogliosi per i risultati conseguiti in modo particolare sul fronte delle vaccinazioni, con giornate in cui c’erano 120 persone impegnate. Il Polesine ha saputo distinguersi a livello veneto con percentuali di persone vaccinate molto alte per la prima e seconda dose e con un buona risposta per la terza. Tutto questo grazie al sensibilità di questo territorio”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette