03/12/2021

CORONAVIRUS

Non è ancora finita: "Il virus darà un'ultima spallata"

Lo dice il virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell’università Statale di Milano

La buona notizia: si svuotano le Terapie intensive

Un reparto di Terapia intensiva

23/10/2021 - 11:59

Incidenza più alta e aumento dei ricoveri. “Si comincia con questi segnali che, per ora sono timidi, ma ci proiettano verso quello che ho sempre detto: l’arrivo di un colpo di coda del virus”. Lo dice il virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell’università Statale di Milano, commentando il dato del monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità che indica in leggero rialzo sia l’Rt nazionale a 0.86 sia l’incidenza con 34 casi per 100mila abitanti.

Un valore che, in Veneto, è addirittura sopra la media dato che raggiunge quota 48,3. Peggio fanno soltanto la provincia di Bolzano, con 85,6 casi ogni 100mila abitanti e il Friuli, con 51,7. Un dato, quello veneto, da non sottovalutare, dato che è fissato proprio a quota 50 il limite di sicurezza che consente il controllo delle trasmissioni del virus con il tracciamento.

“Una tendenza - ammonisce l’esperto - che dobbiamo cercare di mantenere bassa rispetto a un naturale aumento del numero di casi”. Causa dell’aumento potrebbe essere anche la variante Delta plus? “Può darsi che anche la Delta plus contribuisca - afferma il virologo - nel calderone c’è tutto: le aperture prima, la vaccinazione che è partita bene ma poi non è andata avanti e soprattutto questa grande libertà che a mio avviso - conclude - è quella che incide maggiormente perché si accumula una grossa quantità di contatti e ancora oggi, ricordiamolo, ogni contatto è a rischio”.

Intanto, i casi di contagio aumentano anche in Polesine, e con essi i ricoveri. Nell’ultima settimana nella nostra provincia è risultato positivo il 3,14% dei tamponi effettuati, ovvero uno ogni 32: un numero relativamente alto, se si considera che ancora qualche settimana fa eravamo nell’ordine dello zerovirgola. Aumenta anche il numero complessivo dei contagiati da inizio epidemia, che è ormai al 7% della popolazione totale: con i 26 positivi di ieri, siamo a 15.814 polesani ammalati di Covid, il 6,99% del totale dei residenti. Di fatto, una persona ogni 14. E, purtroppo, l’emergenza non è finita.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette