25/09/2021

ADRIA

Da Treviso a Roma per richiamare l’attenzione delle istituzioni sulla strage silenziosa lungo le strade

Si tratta di Andrea Dan, padre di Manuela, deceduta a causa di un incidente stradale. Ha fatto sosta a Palazzo Tassoni

07/09/2021 - 08:26

ADRIA - E’ partito da Treviso il 31 agosto scorso e conta di arrivare a Roma per fine ottobre: è Andrea Dan, presidente dell’associazione Manuela per la sicurezza stradale. Manuela è la figlia deceduta a causa di un incidente stradale, così Andrea vuole richiamare l’attenzione delle istituzioni a tutti i livelli sul tema della strage silenziosa lungo le strade: 10 morti solo nell’ultimo fine settimana, dei quali 8 under 25. Al suo fianco l’associazione nazionale delle vittime della strada presieduta da Pina Cassanti. Negli ultimi 6 anni le vittime sono state 4.200, mediamente a ogni deceduto ci sono quattro feriti gravi, molto dei quali riportano gravi conseguenze per il resto della vita.

Questa mattina Dan ha incontrato a Palazzo Tassoni il sindaco di Adria Omar Barbierato insieme alla vicesindaca Wilma Moda, nel pomeriggio conferenza stampa in sala consiliare. Il primo obiettivo è quello di richiedere maggiori investimenti sulla sicurezza, utilizzando anche i fondi europei del Recovery fund, per progetti di educazione e formazione e per introdurre l’airbag nelle moto. Inoltre Dan sta portando all’attenzione delle istituzioni locali una mozione già approvata all’unanimità dal consiglio regionale del Veneto affinché “il governo si impegni a stanziare adeguate risorse per una sensibile detrazione fiscale per i dispositivi di protezione individuale”. Iniziativa pienamente condivisa dal sindaco Omar Barbierato che ha assicurato il proprio impegno per progetti di educazione nelle scuole. Intanto Dan avverte Palazzo Chigi: “Draghi, sto arrivando!”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette