20/06/2021

Zona bianca

Da lunedì riapre quasi tutto

Il presidente del Veneto Luca Zaia questa mattina ha firmato l'ordinanza di riapertura di quasi tutte le attività economiche e sociali

luca zaia

Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto

VENETO - Il presidente del Veneto Luca Zaia questa mattina ha firmato l'ordinanza di riapertura di quasi tutte le attività economiche e sociali, a partire da lunedì, con l'ingresso del Veneto - prima tra le grandi Regioni - in zona bianca.

Dunque, da lunedì, potranno riaprire: parchi tematici e di divertimento, anche temporanei (attività di spettacolo viaggiante, parchi avventura e centri d’intrattenimento per famiglie); piscine e centri natatori in impianti coperti; e centri benessere e termali. Via libera anche alle feste private anche conseguenti alle cerimonie civili o religiose all’aperto e al chiuso.

Ok, poi, alle attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, anche al chiuso. Sì alle fiere (comprese sagre e fiere locali), grandi manifestazioni fieristiche, congressi e convegni; così come a eventi sportivi aperti al pubblico che si svolgono al chiuso. 

Riaprono, poi sale giochi e scommesse, sale bingo e casinò; centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; e pure i corsi di formazione.

Fino al 21 giugno, invece, in zona bianca il consumo al tavolo negli spazi al chiuso è consentito per le attività dei servizi di ristorazione per un massimo di sei persone per tavolo. Si può sedersi in di più, allo stesso tavolo, solo se si è tutti conviventi.

Restano invece chiuse sale da ballo e discoteche, fermo restando che le attività di ristorazione e bar sono equiparate a quelle già autorizzate dalla normativa vigente.

Infine, al fine del contenimento dei focolai e del mantenimento delle condizioni di basso rischio sono rafforzate le misure di sanità pubblica previste, incluse quelle di contact tracing.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette