20/06/2021

Vaccini

“Mancano i vaccini: speriamo nelle forniture di giugno, altrimenti rischiamo il blocco le seconde dosi"

Luca Zaia paventa il blocco delle seconde dosi. E lo fa lamentando la penuria di vaccini con cui la sanità veneta deve fare i conti

Dalle 16 di oggi, 7 maggio, aperte le prenotazioni per chi ha da 50 a 59 anni

VENETO - Luca Zaia paventa il blocco delle seconde dosi. E lo fa lamentando, ancora una volta, la penuria di vaccini con cui la sanità veneta deve fare i conti. “Mancano i vaccini - ha detto nel corso della conferenza stampa di stamattina - ed ed è una cosa tragica perché ne potremmo fare molti di più: ogni giorno facciamo 32mila vaccinazione. Potremo farne tre volte di più ma, non abbiamo vaccini”. La capacità vaccinale del Veneto, infatti, è fissata a quota 100mila iniezioni al giorno: la macchina, dunque, funziona appena al 30% delle proprie potenzialità. Con i conseguenti ritardi nella campagna vaccinale. Per questo Zaia ha lanciato il grido d’allarme: “Spero - ha detto - che le forniture annunciate in giugno siano poderose come promesso perché altrimenti per le regioni più virtuose sarà inevitabile bloccare le seconde dosi, se non arrivano i vaccini”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette