20/10/2021

Granzette

“Una decisione sofferta, ma non possiamo proseguire con il nostro progetto a causa dei ripetuti atti vandalici"

I gestori de "I luoghi dell'abbandono" lasciano l'ex manicomio

I gestori lasciano l’ex manicomio

24/05/2021 - 17:41

ROVIGO - Le catene attorno all’ingresso danneggiate, più di una volta e - come ultimo - una balla di fieno andata a fuoco. "I luoghi dell’abbandono" lasciano l’ex manicomio di Granzette perché esasperati da quelli che considerano veri e propri “atti intimidatori”. “A seguito di gravi azioni lesive e intimidatorie, ricevute negli ultimi mesi alle strutture e agli arredi del parco - si legge nella nota - ci vediamo costretti per la tutela degli animali e dei visitatori a procedere in maniera drastica e definitiva. Coscienti di essere i responsabili della sicurezza e obbligati a garantire l’incolumità di animali e visitatori del parco, comunichiamo che è stata decisa la chiusura definitiva al pubblico del parco OpPark di Granzette”.

La decisione, scrive ancora l’associazione guidata da Devis Vezzari: “è stata sofferta, ma a causa di alcuni individui che desiderano il ritorno all’oblio del manicomio, insistendo con danneggiamenti e vandalismi, non abbiamo potuto proseguire con questo progetto”. E aggiunge: “Abbiamo resistito e lottato, ma ora che l’asticella del vandalismo si è elevata oltre la soglia di sicurezza non possiamo correre rischi. Animali e visitatori devono essere sereni, ma questo non è possibile ad oggi. Noi abbiamo riqualificato e valorizzato l’area, ora chiudiamo il nostro ciclo e lasciamo ad altri la gestione, nella speranza che tutto non vada perduto”. Ieri le ultime visite alle mostre aperte, poi i Luoghi dell’Abbandono spegnerà le luci e le attività del parco.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette