19/10/2021

Il decreto

Domani la decisione sul coprifuoco

Lo slittamento fino a mezzanotte ma anche la decisione del governo su matrimoni e centri commerciali

Domani la decisione sul coprifuoco

16/05/2021 - 16:12

Domani, lunedì 17 maggio, il governo deciderà i contenuti del nuovo decreto che dovrebbe essere operativo a partire dal 24 maggio. Il tutto però è legato al report sull'andamento della curva dell'epidemia atteso venerdì 21 maggio prossimo. Il premier Mario Draghi vuole portare l'Italia verso a una "graduale normalità", posizione condivisa dal ministro della Salute Roberto Speranza.

Coprifuoco, matrimoni, ristoranti e bar al chiuso. L'orario del coprifuoco fissato fino ad ora dalle 22 alle 5 del mattino è il primo nodo da sciogliere: da una parte ci cerca di spostare il coprifuoco almeno a mezzanotte per la ristorazione, come richiesto da alcuni presidenti di regione e non solo, ma esperti, premier e Speranza non sono convinti. Domani la cabina di regia convocata da Draghi, dovrebbe dare il via libera a uno slittamento alle 23 a partire dal 24 maggio. Per il settore del wedding invece la data per dare di nuovo il via libera a cerimonie e banchetti non è ancora ora stata fissata dal governo ma l'orientamento sembra puntare al 15 giugno, anche se la richiesta è che si possa partire già dall'1 giugno. E per farlo hanno presentato un protocollo per garantire la massima sicurezza durante i ricevimenti utilizzando per gli invitati lo stesso schema richiesto per i viaggiatori: tampone negativo nelle 48 ore antecedenti l'evento, doppia vaccinazione o essere guariti dal Covid. Per le riaperture dei ristoranti al chiuso, fissata all'1 giugno, la richiesta è che si anticipi di una settimana, allungando l'orario fin qui fissato alle 18. Comunque si potrà tornare sicuramente a bere il caffè al bancone dal primo giugno.

Parchi a tema, piscine al chiuso. L'1 luglio riapriranno i parchi tematici anche se, come per gli altri settori, gli imprenditori chiedono anche in questo caso di anticipare la data. Mentre non c'è ancora un giorno certo per tornare a nuotare al chiuso, si potrà intanto tornare ad allenarsi nelle palestre dall'1 giugno.

Centri commerciali. Niente da fare per le riaperture dei centri commerciali nel fine settimana. Gli operatori sono già scesi in piazza nei giorni scorsi per manifestare. C'è una ipotesi per il 22 maggio, anche se al momento una data certa non c'è. Ma lo stesso sottosegretario alla Salute Roberto Sileri, all'inizio della scorsa settimana, intervenendo ai microfoni di Radio 24 aveva sottolineato: "Non vedo perché non debbano riaprire nel breve termine" e poi "così come si procede alle riaperture mi sono già pronunciato anche per la riapertura all'interno dei ristoranti".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette