17/05/2021

Il flash mob

In piazza per dire "no" al coprifuoco

Fratelli d'Italia questa mattina ha manifestato a Rovigo.

ROVIGO - “Il coprifuoco è una follia”. Con questo slogan, impresso su uno striscione, una ventina di militanti di Fratelli d’Italia questa mattina, 24 aprile, si sono dati appuntamento in piazza Matteotti per protestare contro la proroga del divieto di uscire di casa, tra le 22 e le 5 del mattino, fino al primo giugno prossimo.

Nel mirino della manifestazione, che non è stata “pubblicizzata” in anticipo per evitare che sul posto si creassero assembramenti, anche le restrizioni a cui sono sottoposti esercenti e partite Iva. “Uno schiaffo da parte del governo dei migliori”, la posizione della manifestazione targata Fdi, apertamente di opposizione.

Al presidio, anche il coordinatore regionale di Fdi e senatore, Luca De Carlo. “Il coprifuoco - ha detto - è un atto di imperio. Non c’è nessuna evidenza scientifica che dimostri che il virus circoli di più in orario notturno, anzi: il buonsenso dice che con meno calca è più difficile che il virus giri. E’ una scelta politica: non c’è nessuna discontinuità tra il governo Conte e quello di Draghi”.

“Noi riteniamo - ha aggiunto - che questo provvedimento sia assolutamente incostituzionale. Non può essere un decreto a limitare la libertà di movimento dei cittadini”.

In piazza Matteotti anche Giacomo Sguotti, esercente di un locale in centro e responsabile provinciale di Fdi per il settore del commercio: “Oggi noi dimostriamo contro le scelte del governo, esternando anche il disagio per la condizione di molti esercenti di bar e ristoranti, che non avendo spazi esterni per tavolini e sedie si vedranno costretti a non aprire e non lavorare. E’ un fatto di ingiustizia”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette