09/05/2021

Prevenzione

"Veneto primo in Italia: siamo al 93,3% di inoculazioni fatte rispetto alle dosi in magazzino"

Zaia: "In poco più di due settimane potremo fare gli over 60 e a seguire i 50enni che saranno completati nel giro di un mese"

Reithera e Sputnik, parte la sperimentazione a Ferrara

VENETO - "Anche oggi il Veneto è primo in Italia: siamo bravi, siamo arrivati al 93,3% di inoculazioni fatte rispetto alle dosi in magazzino". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto Luca Zaia oggi nel corso del punto stampa.

Ieri il Veneto ha inoculato 23.347 dosi ma, ha spiegato Zaia "sui vaccini si può arrivare a 40mila al giorno, però non abbiamo ancora le dosi".

Il presidente del Veneto ha spiegato che comunque "domani presenteremo il cronoprogramma con le date per fascia di età: dopo gli ultra 70enni che stiamo vaccinando, in poco più di due settimane potremo fare gli over 60 e a seguire i 50enni che saranno completati nel giro di un mese". Arriviamo così ai primi di giugno.

Infine, Zaia è tornato sul pass vaccinale: "Già oggi in Veneto noi possiamo rilasciare, su richiesta, una certificazione in italiano e inglese, come per altro facciamo per altre vaccinazioni". Ma per il vero pass vaccinale, è tornato a spiegare il presidente del Veneto: "Occorre il coordinamento tra tutti i Paesi". Un pass vaccinale che sarà inevitabile, ha concluso Zaia "perché già oggi ci sono i voli Covid free e i treni Covid free", ha concluso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette

Il Covid l'ha ucciso a 47 anni
ARIANO NEL POLESINE

Il Covid l'ha ucciso a 47 anni