09/05/2021

VENETO

"Servono mille autobus in più per le scuole"

Luca Zaia: "Ma, a parte il costo, non ci sono i mezzi sul mercato. Il governo deve prendere in mano la situazione e risolvere il problema"

zaia

Il presidente della Regione Luca Zaia

VENETO - "Qui bisogna mettere mano al tema delle scuole e dei trasporti perché in Veneto abbiamo 2.700 mezzi schierati per un’apertura al 50% in Dad e in 50% in presenza con la capienza dei mezzi prevista al 50% abbiamo aggiunto 500 autobus dei privati e assunto oltre 230 steward per la gestione delle code alle fermate". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto Luca Zaia nel corso del punto stampa di oggi, lunedì 19 aprile, sull'emergenza coronavirus.

E Zaia ha lanciato l’allarme: "Prevedendo una didattica in presenza da lunedì con gli autobus al 50% in Veneto servirebbero mille autobus in più. Ma, a parte il costo, non ci sono i mezzi sul mercato - ha sottolineato Zaia avvertendo poi che - come mi ha segnalato l’assessore ai Trasporti Elisa De Berti ci sarà poi anche il problema dei 'serpentoni' di questi autobus che creeranno traffico, ne ho parlato con il governo che a mio avviso deve prendere in mano la situazione e risolvere il problema", ha sottolineato ancora Zaia annunciando che "non ho intenzione di fare ordinanze restrittive e, in ogni caso il decreto vigente è chiaro: le regioni non hanno facoltà giuridica di farlo", ha concluso.

"Tutti i governatori, assieme agli altri enti locali, Anci e Upi sperano che ci sia un confronto con il governo sui problemi della riapertura delle scuole e delle conseguenze dei trasporti perché non siamo in condizione di affrontarli, e spero che questo confronto con il governo non sia a giorni ma ad ore", ha concluso Zaia.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette

Il Covid l'ha ucciso a 47 anni
ARIANO NEL POLESINE

Il Covid l'ha ucciso a 47 anni