13/04/2021

Vaccinazioni

"Tutti dovrebbero farselo, è l'unico modo che abbiamo per uscire da questa situazione"

Il commento dei rodigini sull'obbligo di vaccinarsi per il personale sanitario

ROVIGO - Obbligo di vaccinarsi, con possibilità, in caso di rifiuto, di essere sospesi o demansionati, fino ad arrivare alla sospensione dello stipendio se necessario. E’ quanto prevede la bozza dl sul tavolo del Cdm, a proposito del dibattuto tema degli operatori sanitari no vax.

La vaccinazione è obbligatoria ma "può essere omessa o differita solo in caso di accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestato dal medico di medicina generale".

L’obbligo di sottoporsi a vaccino vale per tutti gli operatori sanitari, farmacisti compresi. Devono infatti sottoporsi a somministrazione "gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario che svolgono la loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, farmacie, parafarmacie e studi professionali", si legge nella bozza.

Nell'intervista di questa mattina la maggior parte dei rodigini intervistati si è espressa favorevole al vaccino obbligatorio per il personale santario "tutti dovrebbero farselo, è l'unico modo che abbiamo per uscire da questa situazione". Lo stesso i farmacisti, sono consapevoli dell'importanza di questo gesto "per una maggior sicurezza personale e dei clienti".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette