28/10/2021

CORONAVIRUS IN VENETO

"Vaccini: necessario spingere al massimo, i ricoveri crescono sempre di più"

Il rischio, a quanto ha spiegato Zaia, è quello di arrivare a numeri che il sistema sanitario non riuscirebbe a gestire

Zaia: "Meglio la chiusura totale"

09/03/2021 - 14:06

VENETO - Il bollettino regionale sull'andamento del coronavirus in Regione parla di 1608 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, con anche 29 decessi nel medesimo lasso di tempo. I ricoveri sono 1456, con un aumento di 56, 160 nelle terapie intensive. Preoccupa soprattutto la crescita dei ricoveri, come ha spiegato il presidente della Regione Luca Zaia nel consueto appuntamento con i Veneti in diretta, per aggiornare sull'andamento del contagio in regione.

Il rischio, a quanto ha spiegato Zaia, è quello di arrivare a numeri che il sistema sanitario non riuscirebbe a gestire, ossia di arrivare al punto in cui non si potrebbero curare tutti. "Se la curva attuale avesse lo stesso andamento di quella di dicembre - ha detto ancora il governatore - le proiezioni parlano di un numero di 5mila ricoverati, assolutamente impossibile da sostenere".

Da qui, sempre secondo Zaia, la necessità di spingere al massimo sui vaccini, anche alla luce di una acquisita certezza sulle forniture, che si sposa, inoltre, con i prossimi arrivi anche del vaccino Johnson & Johnson e Sputnik. Il tutto non senza una vena di polemica per la trafila che, ha detto il presidente della Regione, è necessario sostenere prima di potere utilizzare un nuovo vaccino, con autorizzazioni di vari enti, spesso ridondanti e che "fanno perdere tempo".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette