11/04/2021

ROVIGO

I rodigini sono d'accordo "La salute viene prima di tutto"

Stanchi, ma accettano le chiusure che potrebbero arrivare con la zona arancione

ROVIGO - I rodigini si dividono sulla necessità di fare un vero e proprio lockdown piuttosto che di continuare a “vivere alla giornata” con il sistema delle zone di rischio a colori. Abbiamo chiesto, questa mattina alla gente in piazza se fosse preoccupata per l’ormai imminente ritorno del Veneto in zona arancione. Oggi, infatti l’Rt della nostra regione è salito abbondantemente sopra l’1. Difficile, quindi, che il verdetto sulla zona di rischio atteso per domani possa lasciare scampo al Veneto che, da oltre un mese, era in zona gialla. E allora, c’è qui avrebbe preferito un lockdown generale - magari deciso qualche tempo fa - e chi invece, rassegnato, si adatta al cambio di colore perché “la salute viene prima di tutto”. Di certo, i rodigini intervistati, concordano sul dispiacere per tutte quelle attività che dovranno chiudere, ancora una volta, i battenti. Ma c’è anche chi punta il dito contro i “furbetti”: “Per colpa di quelli che non rispettano le regola continuano a pagare tutti”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette