27/02/2021

ORRORE A PORTO VIRO

30enne uccide il padre a martellate

La vittima, trasportata d'urgenza all'ospedale, è deceduta poco dopo il suo arrivo

PORTO VIRO - Ancora un omicidio che lascia il Polesine sotto shock. Il terzo in poche settimane. Teatro della tragedia, questa volta, è Porto Viro dove nel primo pomeriggio di lunedì 22 febbraio, un ragazzo di 30 anni avrebbe ucciso - secondo le prime ricostruzioni - il padre di 57 anni. La vittima è Giovanni Finotello, di mestiere camionista. L'uomo era divorziato e aveva due figli.

Ad ucciderlo - secondo le prime indagini - sarebbe stato il figlio Gabriele, 30 anni, operatore socio sanitario nel capoluogo polesano. Secondo una prima ricostruzione l'omicidio sarebbe avvenuto al termine di un furiosa lite tra i due. Le indagini sono affidate ai militari dell'Arma. 

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Porto Viro e della compagnia di Adria. L'omicidio è avvenuto a Contarina in via Siviero 50, la strada è stata chiusa dai militari. Il giovane avrebbe colpito il padre al capo e al busto con un martello. L'uomo, trasportato d'urgenza all'ospedale di Porto Viro, è deceduto poco dopo il suo arrivo. Per lui non c'è stato nulla da fare.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette