24/02/2021

MEDICINA DI GRUPPO INTEGRATA

"La mascherina non è sufficiente, se non la si indossa nella maniera corretta"

La medicina integrata di gruppo spiega le migliori modalità e riporta i dati di alcuni esperimenti scientifici

Da RovigoBanca 10mila mascherine per le case di riposo

CAVARZERE - Le mascherine devono essere indossate da tutti, ma è importante anche il modo in cui la si porta. E’ la medicina integrata di gruppo a spiegare le migliori modalità e riportare dati di alcuni esperimenti scientifici.

“È necessario che le mascherine le indossi sia chi è potenzialmente contagioso sia chi è potenzialmente esposto al contagio - ha spiegato in una nota la medicina integrata di gruppo di Cavarzere e Cona -, perché se manca a uno dei due, si rischia di più di diffondere il virus”.

Indossarla, tuttavia, può non essere sufficiente, se non la si indossa nella maniera appropriata. Una precisazione non peregrina, alla luce di quanto, spesso, si vede in strada. Da qui la precisazione della medicina di gruppo integrata.

“Conta - prosegue infatti la comunicazione alla cittadinanza - anche il modo con cui si indossa la mascherina, soprattutto quando si tratta di una mascherina chirurgica: se ne possono migliorare di molto le performance, o al contrario peggiorarle drasticamente, a seconda di come la si porta”.

Così la medicina di gruppo ha voluto riportare alcuni dati e informazioni rispetto all’uso corretto della mascherina.

“Gli esperimenti eseguiti hanno dimostrato che la mascherina chirurgica da sola blocca il 42% delle particelle di un colpo di tosse simulato, risultato analogo a quello della mascherina di stoffa da sola (che arriva a bloccare al 44.3%, ma è un dato limitato alla mascherina testata, perché non ci sono standard richiesti per questo tipo di mascherine). La combinazione di mascherina chirurgica sotto e mascherina di stoffa sopra, invece, ha bloccato il 92.5% delle particelle emesse da un colpo di tosse simulato. Un risultato analogamente migliore ha dato la sola mascherina chirurgica modificata con gli elastici delle mascherine legati vicino al viso onde evitare uscite di aria dai lati del viso”.

A questa evidenza scientifica si aggiungono, poi, le raccomandazioni ormai di rito: soprattutto, è fondamentale ricordare come la mascherina, per essere efficace, debba coprire non solo la bocca, ma anche il naso. E come, periodicamente, vada sostituita o lavata, a seconda dei modelli e delle loro specifiche. Infine, allo stato la mascherina è obbligatoria sia all’aperto che al chiuso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette