04/03/2021

ADRIA

"La panchina rappresenta un momento di riflessione, per non dimenticare"

Il sindaco Omar Barbierato inaugura la panchina gialla per Giulio Regeni

ADRIA - Una panchina gialla per Giulio Regeni, in difesa degli ideali di giustizia e libertà: l'amministrazione comunale di Adria, in collaborazione con Amnesty international, ha installato in piazza Bocchi nelle adiacenze del muro perimetrale della biblioteca comunale, una panchina gialla dedicata al giovane friulano Giulio Regeni. La cerimonia questo pomeriggio, nella ricorrenza del quinto anniversario della tragica morte del ricercatore universitario, avvenuta dopo essere stato sequestrato e torturato in un quartiere periferico del Cairo. Alla scopertura della targa affissa sulla panchina sono intervenuti il sindaco Omar Barbierato, l’assessore Andrea Micheletti e Giovanni Stefani responsabile del Gruppo 215 di Rovigo di Amnesty International.

Il sindaco spiega il valore di questa iniziativa: "Abbiamo voluto come città ricordare Giulio, perche nessuno studente possa subire quello che è capitato a lui. I diritti umano devono essere più importanti di qualunque cosa. La panchina rappresenta un momento di riflessione, perchè i cittadini passando qui davanti si ricordino di quello che è successo a Giulio e che sia un monito perchè questo non accada più a nessun essere umano".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette