02/03/2021

CORONAVIRUS IN POLESINE

Bollettino: 44 nuovi casi e 19 guariti

Il numero dei positivi resta basso, ma ci sono 8 nuove vittime

Csa, la situazione resta critica, il covid non dà tregua

ROVIGO - Un bollettino relativo all'andamento del contagio da Coronavirus che parla, in Polesine, nelle ultime 24 ore di 44 nuovi positivi e di 19 guariti, ma anche di 8 nuove vittime del contagio.

Ssono in totale 9282 i residenti in Polesine con positività al Covid-19 riscontrati da inizio epidemia) tra le quali:

1 ospite e 1 operatore della Casa di Riposo “San Gaetano” di Crespino.
1 operatore dell’“Opera Pia Francesco Bottoni” di Papozze.
A seguito di alcune verifiche anagrafiche è emerso che sette positività segnalate nei giorni scarsi erano persone residenti fuori provincia. Il totale scende quindi di sette unità.

"17 delle 44 nuove positività sono emerse dai test antigenici. 16 persone, delle 44 risultate positive, erano già in isolamento domiciliare.", prosegue l'Ulss 5 Polesana, dando conto della costante attività di tracciamento messa in atto da parte del personale dell'Ulss 5, una delle carte vincenti contro il contagio sin dall'inizio dell'epidemia.

La prevalenza in Polesine (totale delle persone risultate positive da inizio epidemia sul totale della popolazione) è pari al4,04%. L’incidenza degli ultimi 7 giorni (nuovi casi riscontrati sul totale delle persone testate nel periodo) è pari al 4,81%. Si tratta di un dato in netto calo.

Decessi. "Dobbiamo, purtroppo - prosegue la comunicazione - segnalare il decesso di 8 persone residenti in provincia di Rovigo con positività al Covid-19 (313 deceduti con Covid 19) residenti in Polesine da inizio epidemia).

Tutte queste persone sono decedute nei nostri ospedali:

Donna del 1927, residente in Basso Polesine, è deceduta in Area Medica Covid ad Adria.
Uomo del 1955, residente in Basso Polesine, è deceduto in Area Medica Covid ad Adria.
Donna del 1926, residente in Basso Polesine, è deceduta in Malattie Infettive a Rovigo.
Uomo del 1929, residente in Basso Polesine, è deceduto in UTIC a Rovigo.
Donna del 1936, residente a Rovigo, è deceduta in Terapia Intensiva Covid a Trecenta.
Uomo del 1933, residente in Basso Polesine, è deceduto in Area Medica Covid a Trecenta.
Uomo del 1950, residente in Alto Polesine, è deceduto in Area Medica Covid a Trecenta.
Donna del 1929, residente a Rovigo, è deceduta in Area Medica Covid a Trecenta.
Inoltre, è deceduta nei nostri ospedali una persona residente fuori provincia: Uomo del 1941, è deceduto in Area Medica Covid a Trecenta. "Alle loro famiglie vanno le condoglianze mie e dell’Azienda" dice il direttore generale dell'Ulss 5, Antonio Compostella.

Ricoveri. Attualmente risultano 112 pazienti ricoverati nelle nostre Strutture per Covid-19, in particolare:

66 pazienti in Area Medica Covid a Trecenta 
19 pazienti in Terapia Intensiva Covid a Trecenta
7 pazienti in Malattie Infettive a Rovigo
1 paziente in Psichiatria ad Adria
18 pazienti in Area Medica Covid di Adria 
1 paziente in Rianimazione a Rovigo

Strutture residenziali extra ospedaliere. Sul fronte delle Rsa e delle case di riposo e strutture similari del Polesine, la situazione appare in netto miglioramento.

Risultano positivi:

67 ospiti e 13 operatori del CSA di Adria
17 ospiti e 5 operatori della RSA “San Martino” di Castelmassa
11 ospiti e 4 operatori della Residenza per Anziani “Villa Agopian” di Corbola
11 ospiti e 2 operatori della Casa di Riposo “San Gaetano” di Crespino
1 operatori della Residenza “San Salvatore” di Ficarolo
14 ospiti e 6 operatori della Casa Albergo per Anziani di Lendinara
43 ospiti e 22 operatori dell’“Opera Pia Francesco Bottoni” di Papozze
1 operatore del Centro Servizi “Villa Tamerici” di Porto Viro
24 ospiti e 12 operatori della Casa di Riposo “IRAS” di Rovigo
1 operatore della Casa di Riposo “Città di Rovigo” di Rovigo
1 operatore della Residenza per Anziani “Madonna del Vaiolo” di Taglio di Po
2 operatori della Casa di Riposo “Sant’Antonio” di Trecenta
34 ospiti e 19 operatori della Casa di Riposo “Sant’Anna” di Villadose
3 ospiti e 2 operatori della Casa di Riposo “La Rosa dei Venti” di Rosolina
Nelle restanti Strutture Residenziali Extra Ospedaliere del Polesine non si segnalano positività né tra gli ospiti né tra gli operatori.

Tamponi. I tamponi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 171.489. I tamponi rapidi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 173.671.

Guarigioni. 19 nuove guarigioni fanno salire a 6457 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia. Sono 2512 le persone attualmente positive in provincia. 

Isolamenti. Ad oggi sono 3082 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

Vaccinazioni. Sino a ieri sera erano state sottoposte a vaccinazione, per Covid-19, 6730 persone in provincia di Rovigo. 3364 nelle RSA della provincia (ospiti e operatori) e 3366 tra gli operatori sanitari dell’Azienda Ulss (il numero è leggermente più basso rispetto a ieri perché nel conteggio erano stati erroneamente inseriti alcuni operatori di RSA che erano stati vaccinati in ospedale e che ora sono stati spostati nel conteggio delle RSA), del territorio e delle Strutture private accreditate.

L’adesione nelle Rsa a ieri sera era la seguente: 95% ospiti (2% ha manifestato il dissenso alla vaccinazione, il restante risultava non idoneo) – 83% operatori (9% ha manifestato il dissenso, il restante risultava non idoneo, per malattia o positività, o non disponibile). Per il personale sanitario l’adesione è prossima al 100%.

Nella giornata di oggi sono previste 130 vaccinazioni per il personale sanitario a completamento della fase di somministrazione della prima dose.




 
 
 
 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette