24/01/2021

IL CASO

"Noi rispondiamo no, non apriamo il 15 gennaio, ci dissociamo dalla protesta"

I proprietari del locale Hops di Rovigo: "Non chiederemo ai nostri clienti di rischiare 400 euro di multa per una protesta nostra"

La protesta in piazza non si ferma

ROVIGO - "Ce lo state chiedendo in tanti. E noi rispondiamo NO, NON APRIAMO IL 15 GENNAIO. Al movimento che da giorni sta montando in Italia (#ioapro1501) che vorrebbe che tutti i bar/pub/ristoranti aprissero per protesta, ci dissociamo", lo spiega in una nota sulla pagina facebook il locale rodigino Hops.

"Non chiederemo ai nostri clienti di rischiare di prendersi 400 euro di multa per una protesta nostra sostanzialmente. Non rischieremo noi di prendere altre sanzioni - continua la nota - Non gliela diamo al governo la possibilità di additarci ancora come untori nel caso salissero i contagi. Siamo stati ingiustamente vessati dalle loro decisioni che si sono rivelate pessime visto l'innalzamento dei casi anche se ci avevano imposto la chiusura. Ci abbiamo rimesso tanti soldi, a tanti non sono ancora arrivati i ristori, ai dipendenti non hanno ancora pagato la cassa integrazione. Siamo tutti incazzati, ma non vogliamo dare ulteriori appigli allo Stato. Vogliamo avere la coscienza a posto. Capiamo la scelta di alcuni (pochi) colleghi che aderiranno, voi capiate la nostra. Speriamo che questa situazione si sistemi nel più breve tempo possibile".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

Da oggi è in vigore il nuovo Dpcm: ecco cosa cambia
CORONAVIRUS IN ITALIA

Oggi entra in vigore il nuovo Dpcm