24/01/2021

CORONAVIRUS IN VENETO

Ristori: "Sono d'accordo sulla protesta, basta che non si trasformi in contagio"

Zaia: "Il Governo invii subito i ristori alle persone che stanno facendo un sacrificio per la comunità"

zaia

Il presidente della Regione Luca Zaia

VENETO - "Non sono scandalizzato delle proteste delle attività produttive e mi metto nei panni di tanti operatori che non sono solo bar e ristoranti, tutte queste proteste nascono dal fatto che i ristori non sono in tempo reale, c'è incertezza", lo spiega il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia.

"E' fondamentale dare i soldi a questi operatori che chiedono solo di tenere in vita le proprie aziende e pagare i lavoratori, sperando di ripartire. Protestare è un diritto di tutti, è inviolabile - lo dico anche per quelli che vengono sotto casa mia - a patto che la protesta non si trasformi in contagio, e che il Governo invii subito questi ristori a queste persone che stanno facendo un sacrificio per la comunità. Non devono morire in nome della comunità però".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

Da oggi è in vigore il nuovo Dpcm: ecco cosa cambia
CORONAVIRUS IN ITALIA

Oggi entra in vigore il nuovo Dpcm