02/12/2020

ADRIA

“Lo Stallo – Community Hub”: un contenitore culturale a disposizione di tutta la comunità del Delta

L'inaugurazione sabato con la messa a dimora di una bellissima quercia

ADRIA - Con sabato 21 novembre prossimo si inaugurerà presso il piazzale antistante la stazione Ferroviaria di viale Umberto Maddalena, alle ore 12, l’area prospiciente il fabbricato denominato “LO STALLO – Community Hub”, un contenitore culturale per la coesione sociale, la cittadinanza attiva e a disposizione di tutta la comunità del Delta. La prima azione pilota della rigenerazione urbana prevedeva appunto la sistemazione a verde dell’area antistante l’edificio, con piantumazione del prato, la sistemazione dei sottosorvizi la posa in opera di due sedute-sculture centrali in cemento bianco, e la posa di un totem identitario illuminato.

L’occasione però della coincidenza, proprio sabato 21 novembre appunto, della celebrazione della “Giornata Nazionale Degli Alberi” ha fatto si che si cogliesse l’opportunità di celebrare anche questa importate ricorrenza annuale, attraverso la messa a dimora di una bellissima quercia, in uno spazio libero del giardino. Evento quest’ultimo patrocinato anche dall’Associazione nazione “Pubblici Giardini” – Associazione particolarmente attenta e sensibile a tutte le attività che riguardano il verde ed in particolare il verde pubblico, la quale raggruppa il fior fiore di tutti i direttori e i tecnici che gestiscono il verde pubblico ed i maggiori parchi a livello nazionale.

A mezzogiorno infatti, il Sindaco della città Omar Barbierato insieme alle tre associazioni promotrici assegnatarie degli spazi: Attive Terre – Sostegno e Sviluppo di uomini famiglie Culture, Territori ODV, l’Associazione Sportivo Dilettantistica MTB tuttinbici di Adria e l’Associazione Amici della Bici Rovigo FIAB, procederanno con una semplice cerimonia a tagliare il nastro augurale. Particolarmente soddisfatto si è dichiarato Andreello Alessandro presidente di Attive Terre, Capofila del pool di Associazione che hanno convintamente collaborato e da più di un anno al fine giungere a questo tangibile risultato, che vuole fungere da motore attivatore dell’azione rigenerativa di una parte di città, in chiave di sostenibilità e mobilità lenta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette