29/11/2020

CORONAVIRUS IN ITALIA

Coprifuoco nazionale e limitazioni negli spostamenti tra regioni

Ecco cosa potrebbe contenere il terzo Dpcm del mese di ottobre

CONTE

Il premier Giuseppe Conte

ITALIA - Cresce l’ipotesi di un nuovo e più rigido Dpcm in arrivo a breve da palazzo Chigi per contrastare l’aumento ormai costante dei contagi di Coronavirus. Secondo le previsioni, il nuovo decreto del presidente del Consiglio potrebbe arrivare già questo weekend, sarebbe il terzo in un mese dopo quello del 18 ottobre, con l’introduzione di un coprifuoco nazionale dalle 23, limitando gli spostamenti tra le regioni se non motivi di lavoro e salute. Uno scenario che vedrebbe però contrario il premier, più intenzionato a intervenire con una ulteriore stretta solo su trasporti e scuola.

Torna l’autocertificazione: verso un coprifuoco notturno nazionale. Per le Regioni che applicheranno il coprifuoco notturno è previsto il ritorno del modulo per l’autocertificazione, che con le sue mille modifiche ha fatto non poco penare gli italiani nei primi mesi della pandemia. Sarà ancora una volta il Viminale a stabilire il modulo da utilizzare, documento che potrebbe tornare utile per tutti se il prossimo Dpcm dovesse prevedere il limite agli spostamenti dopo le 23 su tutto il territorio nazionale. Stando a quanto riporta Repubblica, il Pd spingerebbe per la chiusura delle attività non essenziali dalle 22 fino alle 6 del mattino, mentre il M5s preferirebbe fissare l’inizio del coprifuoco dall’una fino alle 5 del mattino. Oltre a bar e ristoranti, potranno essere coinvolti dalle chiusure anche i centri commerciali, come riporta il Corriere della sera, con il blocco delle attività nei fine settimana per i negozi non alimentari.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette