29/11/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Al via il progetto di miglioramento tecnologico delle attrezzature sanitarie in area critica

Per far fronte all’emergenza, la Fondazione Cariparo sostiene il progetto che prevede una spesa di 1 milione di euro

Coronavirus, seconda vittima a Chioggia

ROVIGO - Fondazione Cariparo e Ulss 5 insieme per il progetto di miglioramento tecnologico delle attrezzature sanitarie in area critica. L’Azienda Ulss 5 Polesana ha coinvolto la Fondazione Cariparo - alla quale va il più sentito ringraziamento a nome del Direttore Generale dr. Antonio Compostella e di tutta la Direzione Strategia dell’Azienda - per il supporto e la realizzazione del progetto di miglioramento tecnologico delle attrezzature sanitarie per l’assistenza nelle aree critiche, data l’attuale emergenza da Covid-19, per una spesa complessiva di 1 milione di euro, IVA inclusa.

Le attrezzature risultano fondamentali per far fronte all’emergenza epidemiologica da covid-19 e consentire così di incrementare la disponibilità di posti letto in terapia intensiva e sub intensiva. Attraverso l’acquisto di 9 ventilatori di rianimazione fascia alta con misura avanzata di macchina respiratoria, 10 ventilatori rianimazione fascia alta, 8 ventilatori/respiratori anestesia, 5 monitor per la valutazione della profondità dell’anestesia, 1 monitor per la misurazione della gittata cardiaca, 2 ventilatori polmonari amagnetici e 4 ventilatori portatili, l’Azienda sarà così in grado di far fronte alla crescente ondata di contagi dell’ultimo periodo, andando a sostituire e migliorando le attrezzature preesistenti.  

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette