29/11/2020

SAN PIO X

Velobox: “uno spaventapasseri che non serve a garantire la sicurezza a pedoni e ciclisti"

La Fiab chiede una soluzione drastica per evitare pericoli in via Colombo

"Quel velobox non serve proprio a nulla"

ROVIGO - Una soluzione drastica per evitare pericoli in via Colombo a San Pio X. E tra le proposte della Fiab al Comune c’è anche la chiusura totale della strada (esclusi i residenti) deviandone il relativo traffico sulla bretella Merlin.

Per la Fiab, infatti, il velobox installato qui è soltanto “uno spaventapasseri” che non serve a garantire la sicurezza a pedoni e ciclisti. Questo per due ordini di motivi: il primo è la velocità sostenuta a cui, nonostante la scatola arancione che solo saltuariamente ospita il velox, le macchine continuano a transitare; la seconda è la presenza di un’isola ecologica che annulla la visibilità di chi vuole attraversare la strada sfruttando le strisce pedonali. I bidoni, infatti - spiegano dalla Fiab - “costringono le persone che devono servirsi dell’attraversamento a rimanere sulla carreggiata; non c’è un marciapiede né un cordolo né altro spazio riservato che metta questi cittadini-pedoni in sicurezza, anzi la situazione critica li rende vulnerabili”.

Posto che il velobox è “uno strumento inadatto ad assolvere la funzione per cui presumiamo sia stato installato”, la Fiab propone di “valutare di chiudere alle auto il tratto di strada considerato, come già fatto con la parallela via Pierluigi da Palestrina dietro la chiesa di quartiere. In alternativa, si potrebbe ragionare sul potenziarne l’effetto imbuto, restringendo la carreggiata e quindi costringendo i veicoli a motore a rallentare, magari togliendo anche un senso di marcia. Ma anche un semaforo pedonale a chiamata potrebbe essere efficace. Insomma, di soluzioni funzionali se ne possono pensare molte, dalle più moderate alle più decise, a cui non corrispondono di certo i placebo di plastica arancione”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette