24/10/2020

ROVIGO

I titolari delle giostre al Censer smontano tutto

In attesa della comunicazione ufficiale alla città, si susseguono gli indizi dell'annullamento della Fiera d'Ottobre

Luna Park CenSer

Luna Park Censer

ROVIGO - Mentre, ancora, latita ogni comunicazione ufficiale alla città, si susseguono gli indizi di una Fiera d'Ottobre che non si farà. Dopo che, nella serata di mercoledì 14 ottobre, vari ambulanti erano stati invitati, dalle associazioni di riferimento, a non prepararsi per arrivare a Rovigo, alla luce di una Fiera che non si terrà, una ulteriore evidenza è arrivata nella mattinata successiva, quella di giovedì 15, quando i titolari delle giostre che già si erano posizionati al Censer, hanno riferito di avere intenzione di smontare le attrazioni, avendo ricevuto comunicazione che non si farà nulla.

Le operazioni cominceranno immediatamente, anche se la partenza, spiegano i diretti interessati, non potrà avvenire prima della serata di venerdì 16 ottobre, per garantire un sereno passaggio del Giro d'Italia in Polesine. La decisione, quindi, appare presa. La città attende unicamente, ormai, la decisione ufficiale.

"Vogliamo però precisare - spiegano i giostrai - che non abbiamo alcun risentimento verso l'amministrazione comunale, che, anzi, ha fatto tutto il possibile, sino all'ultimo, per consentire l'evento. Ci hanno anche detto che si interesseranno per farci avere un ristoro delle spese sostenute".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette