19/10/2020

CORONAVIRUS IN VENETO

Zaia spiega il bollettino contagi: il quadro clinico è mutato

"Si sta abbassando l'età media e curiamo meglio, abbiamo pazienti meno problematici perché più giovani"

Zaia: “Basta bufale sull’autonomia”.

Luca Zaia

VENETO - "Siamo arrivati a un milione e 881mila tamponi e a un milione e 390mila test rapidi", torna a parlare in diretta il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, dopo la rielezione. 

"Sono 27mila 156 i positivi, 183 in più rispetto a ieri. 8611 persone sono in isolamento, ne sono uscite 340 in 24 ore. I morti 2176 numero invariato ma importante. Per lo meno non lo vediamo più galoppare. I ricoverati sono 213, 9 in più. 155 sono ancora positivi, 27 in terapia intensiva dei quali 21 positive. Nelle terapie intensive stanno accadendo cose interessanti: si sta abbassando l'età media, c'è un abbassamento della percentuale di pazienti in terapia intensiva rispetto a quelli ricoverati (6%); la degenza media si abbassa a 9 giorni. Curiamo meglio, abbiamo pazienti meno problematici perché più giovani. Un terzo dei pazienti in terapia intensiva non è incubato. Il quadro clinico è mutato - continua Zaia - Oggi avere un terzo degli intubati vuol dire che possiamo intervenire in maniera più agevole e il contesto organizzativo è mutato. Comunque non sto facendo festa eh, magari domani c'è la recrudescenza".

"I sintomatici sono 40 su 3621 positivi - continua il presidente - I dimessi sono 4085. Noi siamo pronti come sanità. Non è il caso di portare allarmismo o portare ansia nei cittadini ma bisogna portare attenzione. La mascherina è importante, serve. Un esempio lo sono i nostri medici che con la mascherina non si sono contagiati. Solo il 2% di quelli che lavoravano proprio con il virus. La preghiera di portare la mascherina è l'unica cosa che vi chiedo di fare. Fate sta fatica nel rispetto di tutti. Abbiamo inoltre il vaccino anti-influenzale in arrivo ed è fortemente raccomandato". 

"Questo virus è endemico e molto contagioso e se arriva in un paziente che ha già qualche casino di suo i problemi li crea. Io lo dico in maniera prudenziale. Non sto dicendo che torneremo a marzo di quest'anno. Il virus prima o poi se ne andrà. Noi pensiamo a curare bene le persone voi mettete la mascherina".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette