25/09/2020

CARABINIERI

Anziani raggirati da falsi medici o falsi funzionari dell’INPS

Tre arresti su richiesta della locale Procura della Repubblica di Rovigo

Anziana sventa una truffa in casa

VENETO - Oggi 14 giugno 2019 i militari della Stazione Carabinieri di Vescovana supportati dal Comando Compagnia Carabinieri di Este (PD) e di Legnago (VR), hanno dato esecuzione a 3 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal GIP del Tribunale di Rovigo (Dott. Pietro Mondaini), su richiesta della locale Procura della Repubblica di Rovigo, (P.M. Dott. Ermindo MAMMUCCI), nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili di aver concorso in una serie di furti ai danni di anziani raggirati da soggetti che si spacciavano per falsi medici o per falsi funzionari dell’INPS.

Sul sodalizio criminoso, individuato grazie al rintraccio di una Ford Focus per mezzo della quale venivano perpetrati i delitti, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Rovigo, venivano avviate una serie di articolate attività tecnico operative che consentivano di tracciare i percorsi del suddetto veicolo e di individuare con assoluta certezza l’identità dei malviventi, tutti gravati da specifici e numerosi pregiudizi di polizia.

I reati contestati sono stati commessi in Barbona (PD), Rossano Veneto (VI), Tribano (PD) e Conselve (PD) con l’utilizzo di una donna quale “compartecipe attiva” nel ruolo di carpire la fiducia dell’anziano e di utilizzare indebitamente in una circostanza una carta di credito appena asportata.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette